cerca

L'Italia del calcio femminile aspetta la Cina (e il professionismo)

"Siamo indietro rispetto ad altri Paesi come ad esempio la Francia, dove il movimento è iniziato otto anni fa e ora ha centinaia di migliaia di tesserate. Dobbiamo essere fiduciosi", ha detto Barbara Facchetti, capodelegazione della Nazionale

24 Giugno 2019 alle 12:42

L'Italia del calcio femminile aspetta la Cina (e il professionismo)

foto LaPresse

Due vittorie e una sconfitta in tre partite. L'inizio per la Nazionale italiana di calcio femminile ai Mondiali di Francia 2019 è stato buono e ha portato le Azzurre lì dove volevano arrivare, agli ottavi della Coppa del Mondo. "L'obiettivo era quello di passare alla fase eliminatoria, siamo arrivate prime nel girone e questo dà positività e credibilità alle ragazze", ha detto a Radio anch'io Sport su Radiouno, Barbara Facchetti, capodelegazione della Nazionale italiana femminile, alla vigilia della sfida delle azzurre contro la Cina.

 

Domani inizia anche per l'Italia la fase a eliminazione diretta (che ha già visto qualificarsi Germania, Norvegia, Inghilterra e Francia) e "le ragazze sono tranquille ed è la cosa più importante, si stanno allenando come hanno sempre fatto per ogni partita di questo Mondiale. La Cina è una squadra con difesa buona e compatta, si stanno preparando studiando l'avversario nei minimi dettagli", ha aggiunto Barbara Facchetti.

 

Con i risultati ottenuti in Francia il movimento calcistico italiano cerca di guardare al futuro. "Il fatto di partecipare a un Mondiale dopo vent'anni e fare bene, tutto quello che stiamo facendo sta portando consensi e apprezzamenti. Si sta andando nella direzione giusta", ha detto la capodelegazione della Nazionale, sottolinenando che "il prossimo step è il professionismo e stiamo andando in quella direzione, siamo positivi e pensiamo bene. In quanto tempo ci arriveremo? L'Italia è assolutamente indietro rispetto ad altri Paesi come ad esempio la Francia, dove il movimento è iniziato otto anni fa e ora ha centinaia di migliaia di tesserate. Dobbiamo essere fiduciosi, augurandoci di continuare in questa direzione".

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi