Fox Photos/Getty Images 

preghiera

Se Dio ci ha creati maschio e femmina ha creato anche la disposizione dei posti a tavola

Camillo Langone

La gente non sa disporsi. In certi casi può essere complicato ma quando si è in coppia è facilissimo

San Giovanni Crisostomo, davvero, come hai scritto, “chi non si adira quando c’è motivo di farlo, pecca”? Faccio dunque bene ad arrabbiarmi così spesso? Dal 9 marzo 2020 le occasioni di collera si sono moltiplicate ma quella occorsami l’altro giorno non c’entra col virus, è un classico dell’indifferenziazione sessuale. In un ristorante ho dovuto trattenermi perché ho visto un uomo sedersi con le spalle al muro lasciando alla donna la sedia di fronte. L’ho odiato. Ho desiderato il suo male, la sua radiazione dal novero dei vivi. Solo il Sagrantino di Montefalco mi ha trattenuto dal dirgli qualcosa (il vino mi calma e il Sagrantino mi calma di più). Assegno molta importanza alla distribuzione dei posti a tavola: detesto le tavolate innanzitutto perché detesto l’umanità, ovvio, e poi perché la gente non sa disporsi. In certi casi può essere complicato ma quando si è in coppia è facilissimo: la donna con le spalle al muro, dunque protetta, e l’uomo con le spalle alla sala, dunque esposto al flusso di camerieri e clienti. San Giovanni Crisostomo, se Dio ci ha creati maschio e femmina ha creato anche la disposizione dei posti a tavola. E chi non la rispetta è un empio. Faccio bene a infuriarmi, vero?

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).