cerca

Sovranisti che non utilizzano l'italiano

“Made in Italy” è inglese, “pivert” è francese: i movimenti sovranisti sono davvero cosiddetti se dimostrano un tale disinteresse alla sovranità linguistica

11 Maggio 2018 alle 06:15

Sovranisti che non utilizzano l'italiano

“Molti attivisti dei movimenti cosiddetti sovranisti preferiscono quel marchio perché completamente made in Italy”, dice il capo di CasaPound riferendosi al giubbottino Pivert indossato allo stadio da Salvini. Ecco spiegato perché sono un sovranista non votante. “Made in Italy” è inglese, “pivert” è francese: i movimenti sovranisti sono davvero cosiddetti se dimostrano un tale disinteresse alla sovranità linguistica (“La lingua è parte della proprietà, della natura, dell’eredità, della patria dell’uomo” e cito Jünger perché da quelle parti l’avranno sentito nominare). I sovranisti cosiddetti mi sembrano più che altro paganisti e il sito Pivert, molto più nostalgico dell’impero romano che della patria italiana, me lo conferma: pose gladiatorie, tatuaggi tribali, bicipiti che dichiarano il culto del corpo, modelli che prendono il nome dalle regioni di Augusto (Aquitania, Belgica, Britannia…), foto scattate nelle curve più esagitate degli stadi oppure fra i templi del Foro. E mi dimenticavo di dire che Pivert significa picchio, scelto fra tanti uccelli perché associato, nella mitologia, al fuoco e al fulmine, a Giove e a Marte. Il vero Dio me ne scampi e liberi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Saverio Gpallav

    11 Maggio 2018 - 16:04

    é vero. Sulla difesa della lingua e della cultura italiane i cosiddetti sovranisti lasciano molto a desiderare. Ma se il 'made in Italy' ha l'attenuante di essere usato da decenni in virtù della maggiore comprensibilità dell'inglese per prodotti da esportare, nessuna giustificazione aveva il 'Salvini premier'. Così come é un po'singolare che l'estrema destta non trovi nessun personaggio di riferimento più rappresentativo dell'americano Ezra Pound. Che dire? i giornaliti fanno anche fi peggio perché è proprio nei loro articoli che introducono a getto continuo inutili termini inglesi che finiscono per inquinare l'italiano.Per non parlare dei politici di altri partiti che sono riusciti, anche per imbonire meglio quello che evidentemente considerano popolo bue, a intitolare intere leggi con termini stranieri, vedi il Jobs act, pensando magari di renderle più digeribili. Ben vengano le critiche a chi distrugge l'italiano ma che vengano fatte a 360 gradi

    Report

    Rispondi

  • GianniR

    11 Maggio 2018 - 13:01

    Ok, ok, forse non saranno i sovranisti perfetti e usano simboli pagani. Pero' forse il piazzale davanti alla stazione di Parma, che lei cita spesso, diventera' piu' frequentabile.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    11 Maggio 2018 - 10:10

    Spero che il vero Dio ce ne scampi e liberi tutti. Anche dai sovranisti che hanno occupato il Vaticano.

    Report

    Rispondi

Servizi