Il retroscena

Guerra nel M5s, sabato e domenica gli Stati generali-ombra di Casaleggio

Sabato e domenica doppio appuntamento nel mondo pentastellato. Ormai è guerra totale tra le due correnti

Simone Canettieri

Il figlio di Gianroberto lancia l'iniziativa "La base incontra Rousseau" in concomitanza con il congresso grillino

Ecco gli Stati generali ombra di Davide Casaleggio. I prossimi 19 e 20 dicembre il presidente di Rousseau ha organizzato un evento che si sovrapporrà con gli Stati generali del M5s, organizzati negli stessi giorni per discutere dell'agenda politica del Movimento.

L'iniziativa del figlio di Gianroberto, ormai in rotto di collisione con il mondo grillino, si chiama "La base incontra Rousseau": una due giorni creata ad hoc dalla consigliera regionale del Lazio Francesca De Vito, sorella di Marcello, per destabilizzare l'ambiente. All'iniziativa parteciperanno Antonella Laricchia e Max Bugani, fedelissimi di Alessandro Di Battista. La regia è di Enrica Sabatini, numero due di Rousseau, additata da molti come creatrice di una corrente alternativa dentro al M5s.

E sarà dunque un derby di numeri: Casaleggio infatti punta ad avere più attivisti alla sua iniziativa rispetto a quella degli Stati generali. "Rousseau - dicono i parlamentari grillini infuriati - ormai è un altro partito".   

 

Di più su questi argomenti:
  • Simone Canettieri
  • Viterbese, 1982. Al Foglio da settembre 2020 come caposervizio. Otto anni al Messaggero (in cronaca e al politico). Prima ancora in Emilia Romagna come corrispondente (fra nascita del M5s e terremoto), a Firenze come redattore del Nuovo Corriere (alle prese tutte le mattine con cronaca nera e giudiziaria). Ha iniziato a Viterbo a 19 anni con il pattinaggio e il calcio minore, poi a 26 anni ha strappato la prima assunzione. Ha scritto per Oggi, Linkiesta, inserti di viaggi e gastronomia. Ha collaborato con RadioRai, ma anche con emittenti televisive e radiofoniche locali che non  pagavano mai. Premio Agnes 2020 per la carta stampata in Italia.