cerca

“Caro Zingaretti, l’intolleranza in politica porta male”. Parla Giorgio Gori

A colloquio con il Foglio, il sindaco di Bergamo replica al segretario del Pd che lo aveva definito un “picconatore da salotto” e descrive un clima da comitato centrale

8 Luglio 2020 alle 06:00

Giorgio Gori

Gori, sindaco di Bergamo

“Io non mi fermo. Non rimarrò zitto. Ho sempre coltivato la libertà, la libertà di dire quello che penso. Con umiltà. Non smetterò”. Neppure adesso che il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, l’ha definita “un picconatore da salotto”? “Non sono permaloso, ma me ne sono stupito. Dal segretario di un partito che si chiama democratico ci si potrebbe aspettare più tolleranza verso obiezioni, soprattutto se quelle obiezioni sono costruttive”. Anche quando vuole replicare con asprezza a Giorgio Gori, sindaco di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Carmelo Caruso

Giornalista a Palermo, a Milano, a Roma. Ha iniziato a La Repubblica e ha scritto otto anni per Panorama occupandosi di politica, cronaca, cultura. Nel 2018 per Il Giornale. Oggi a Il Foglio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Stefano schiavon

    14 Luglio 2020 - 21:57

    Caro Giorgio, di democratico il PD ha il nome. Punto. Infatti tutti gli altri sono fascisti omofobi maschilisti e medioevali.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    08 Luglio 2020 - 11:08

    Zingaretti è un onesto mediocre attivista simil-ex-comunista ,Giorgio Gori abitasse a Roma sarebbe il fighetto dei Parioli. Me sa che il comunismo è morto in Europa anzi sopravvive sotto mentite spoglie. Meno male che d'è Xi-jinping.

    Report

    Rispondi

  • Carlo6

    08 Luglio 2020 - 09:16

    Ne hanno paura. Potrebbe essere il nuovo che avanza e quindi attaccarlo ora lo potrebbe indebolire domani. La solita tecnica. E se lo attacca anche Travaglio c’è del vero. Gori potrebbe essere la faccia del nuovo PD. Ne ha tutti gli elementi del tempo presente. Gori, calma e gesso e “non si curi loro ma guardi e passi”.

    Report

    Rispondi

  • Carlo6

    08 Luglio 2020 - 09:16

    Ne hanno paura. Potrebbe essere il nuovo che avanza e quindi attaccarlo ora lo potrebbe indebolire domani. La solita tecnica. E se lo attacca anche Travaglio c’è del vero. Gori potrebbe essere la faccia del nuovo PD. Ne ha tutti gli elementi del tempo presente. Gori, calma e gesso e “non si curi loro ma guardi e passi”.

    Report

    Rispondi

Servizi