Salvini, fai qualcosa. La Lega alle prese con la crisi dei botti sovranisti

Salvatore Merlo

Stordito. Incapace di cambiare musica. Prigioniero di sé stesso. Il punto di vista di Giorgetti (e Zaia)

  • Salvatore Merlo
  • Milano 1982, vicedirettore del Foglio. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.