cerca

Padovani gran dottori

Strano caso: la Lega autonomista a Trento boccia la sua università (autonomista) e chiama “lo straniero”

9 Gennaio 2020 alle 06:00

Padovani gran dottori

Matteo Salvini in tour elettorale in Val di Fiemme, Trentino (foto LaPresse)

Roma. Il paradosso è questo: che il partito più autonomista d’Italia, arrivato a governare una delle province più autonome d’Italia, decide di snobbare un’istituzione locale che proprio in nome dell’orgoglio autonomista era stata fondata, quasi sessant’anni fa, e si affida a un podestà forestiero. “Prima i trentini”, gridava Matteo Salvini nel febbraio scorso, quando il suo candidato Maurizio Fugatti diventava presidente della Provincia. E però, quando si è trattato di velocizzare i lavori per aprire una Scuola di Medicina a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Valerio Valentini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • antonioz

    09 Gennaio 2020 - 16:59

    la mia idea è che non sanno cosa fanno al''università di Trento.

    Report

    Rispondi

Servizi