cerca

“Onorevole Natale”, sempre meglio cantare che cantarsele negli horror-talk

Canzone natalizia e bipartisan dei deputati di FI, M5s, Pd e FdI. Tutti i diritti in beneficienza, bene, ma ci meritavamo davvero questo coretto?

18 Dicembre 2019 alle 09:08

Qualcuno, forse, ha preso molto sul serio l'appello al tavolo di unità nazionale di Salvini. Il brano “Onorevole Natale” – scritto e composto dal deputato forzista Francesco Paolo Sisto, al pianoforte – è una canzone natalizia bipartisan del neonato gruppo Spartiti Uniti. Con Sisto anche le grilline Patty L’Abbate – appassionata di jazz, ché quello almeno “ha importanza” – ed Elisa Tripodi, Carmelo Miceli del Pd, e il trio di Fratelli d’Italia Ylenia Lucaselli, Walter Rizzetto, Maria Teresa Bellucci. Ancora da Forza Italia, Giorgio Mulé – diplomato in flauto –  e Mauro D’Attis. Infine Maurizio Buccarella del gruppo misto. ”È solo l’inizio – ha spiegato Sisto – di un progetto che vuole aiutare i 'più deboli' da parte di coloro che, spesso ingiustamente, vengono indicati come i 'più forti'”. I ricavi di tutti i diritti, infatti, saranno devoluti alla Lega del Filo d'oro, che da oltre 50 anni si occupa di assistenza, riabilitazione e reinserimento di persone sordocieche e pluriminorate. Un proposito encomiabile, non c'è dubbio. Ma con tutti i modi che ci sono di fare beneficienza, ci meritavamo davvero questo coretto natalizio? In ogni caso, meglio cantare che cantarsele negli horror-talk.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi