cerca

Proteggere il mestiere della politica dalla repubblica delle procure: è ora di svegliarsi

Si tolgono i finanziamenti pubblici, si demonizzano i finanziamenti privati, si offrono ai pm strumenti per essere discrezionali nella valutazione dei reati. Oltre Open: chi ha il coraggio di ribellarsi di fronte alla criminalizzazione della politica?

27 Novembre 2019 alle 21:22

Proteggere il mestiere della politica dalla repubblica delle procure: è ora di svegliarsi

Matteo Renzi durante l'ultima edizione della Leopolda (foto LaPresse)

Il punto in fondo è sempre quello: chi ha il coraggio di ribellarsi di fronte alla progressiva, quotidiana e pericolosa criminalizzazione del mestiere della politica? Due giorni fa, lo avete visto, la procura di Firenze ha disposto delle indagini a carico di uno dei principali finanziatori di Matteo Renzi, l’avvocato Alberto Bianchi, e del suo amico Marco Carrai, entrambi indagati per traffico di influenze e finanziamento illecito ai partiti. Al centro delle accuse c’è il ruolo della famosa Fondazione Open,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    28 Novembre 2019 - 16:47

    Tutto iniziò col mariuolo Chiesa. Il reato penale individuale fu l’innesco per estenderlo a reato politico di sistema. Mani pulite, col quadrilatero, Borrelli, Davigo, Colombo: Di Pietro, tra gli applausi beoti dell’opinione pubblica che credeva fosse arrivato il giorno della giustizia popolare. La politica ritenne meglio per sé consegnarsi ad una funzione dello Stato e alla forza dei media per combattere il sogno liberale di Berlusconi, in nome di una palingenesi morale della società italiana. Ce ne accorgiamo solo ora che siamo ancora fermi a Luglio 1994, a Noemi e alle dieci domante? Abbiamo la convinzione imbecille che la politica non debba avere altri metodi per agire, governare? Grillo li ha fatti suoi.

    Report

    Rispondi

  • Mario 1

    28 Novembre 2019 - 11:20

    Difatti io ho votato contro il referendum che ha voluto togliere il finanziamento ai partiti ,perchè si dice che nessun cane muove la coda per niente,se io ti do qualcosa tu cosa fai per me ? Il problema però ditemi se mi sbaglio che i nostri partiti avevano il finanziamento pubblico in più avevano ancora i finanziamenti illeciti, allora che fare ? con queste macchine divoratrici di quattrini ?

    Report

    Rispondi

  • gesmat@tiscali.it

    gesmat

    28 Novembre 2019 - 10:41

    A quando una seria indagine sulla Mafia Magistrale? Ma si sa, corvo non mangia corvo! E questa è Mafia bella e buona,

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    28 Novembre 2019 - 10:35

    Caro Cerasa, il problema è sempre quello: l'imperversare della magistratura che cerca sempre kla visibilità con indagini che fanno clamore e poi quasi sempre si concludono in modo positivo per gli indagati. Le colpe per il vero sono del Parlamento che non ha mai affrontato le questioni legate alla vita dei partiti, compresa la questione dell'articolo 49 della Costituzione, strombazzato a suo tempo da più parti, in primis centrodestra, allora senza la Lega, e mai applicato. A questo punto occorre fare chiarezza una volta per tutte, in modo che la magistratura s'interessi ai veri problemi della giustizia che riguardano il mondo della malavita.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi