cerca

Paranoie d’acciaio

Perché è il M5s che ha realizzato il “complotto” di ArcelorMittal ai danni dell’Ilva

7 Novembre 2019 alle 06:09

Paranoie d’acciaio

Luigi Di Maio ospite a "Mezz'ora in più" a giugno del 2018 (foto LaPresse)

La maggioranza Pd e M5s con Italia viva a dare man forte dicono di volere essere inflessibili con ArcelorMittal e di non volere concedere alla multinazionale l’alibi per lasciare l’Ilva e l’Italia giocando con le sorti di 20 mila dipendenti del gruppo siderurgico e con la città di Taranto. Purtroppo ad avere giocato con operai, tarantini e italiani è stato proprio il M5s appoggiato dai partiti di coalizione, Lega compresa nel governo precedente, e dalla complicità del premier Conte che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Massimo47

    07 Novembre 2019 - 15:03

    Dobbiamo avere l'onestà di dire che anche gli elettori tarantini, che nel 2018 hanno votato al 47% per il M5S, hanno la loro parte di responsabilità. La democrazia disinformata non è democrazia. Alla disinformazione dei tarantini hanno contribuito gli irresponsabili grillini, ma anche ineffabili personaggi come Emiliano. Come nel caso di Alitalia, lavoratori e popolazione sono stati convinti che, alla fine, "siamo tanti e lo stato dovrà pure fare qualcosa per noi". Per anni sono stati zitti e buoni, lasciando che su quel territorio fossero compiute le peggiori nefandezze; ma ora ci sono "gli onesti", "i magistrati duri e puri" e allora che l'ILVA si chiuda, che si nazionalizzi, che divenga un parco giochi: va bene tutto se poi a noi ci pensa lo stato.

    Report

    Rispondi

Servizi