cerca

La nemesi di Barbara Lezzi, da Cernobbio al disastro ArcelorMittal

Ex volto presentabile del M5s in tv (con gaffe), poi paladina di battaglie di “decrescita infelice”. Tra veleni e (non) poltrone

6 Novembre 2019 alle 10:39

La nemesi di Barbara Lezzi, da Cernobbio al disastro ArcelorMittal

Barbara Lezzi, senatrice del M5s ed ex ministro per il Sud (foto LaPresse)

Roma. Tutti ora parlano di lei ma non – a differenza di qualche anno fa – come di una specie di eccezione al tipico grillismo televisivo, troppo aggressivo o troppo insipiente. Si era nella legislatura precedente e Barbara Lezzi, oggi donna simbolo del pasticciaccio-Ilva (prima firmataria dell’emendamento al decreto imprese che il 22 ottobre scorso ha eliminato l’immunità per i gestori dell’acciaieria), era la bionda senatrice salentina, ex impiegata in un’azienda del settore commercio, invitata a Cernobbio, nonché colei che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini è nata e cresciuta a Roma, tra il liceo Visconti e l'Università La Sapienza, assorbendo forse i tic di entrambi gli ambienti, ma più del Visconti che della Sapienza. Per fortuna l'hanno spedita per tempo a Milano, anche se poi è tornata indietro. Lavora al Foglio dai primi anni del Millennio e scrive per lo più ritratti di personaggi politici o articoli su sinistre sinistrate, Cinque Stelle e populisti del web, ma può capitare la paginata che non ti aspetti (strani individui, perfetti sconosciuti, storie improbabili, robot, film, cartoni animati). E' nata in una famiglia pazza, ma con il senno di poi neanche tanto. Vive a Trastevere, è mamma di Tea, esce volentieri, non è un asso dei fornelli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi