cerca

“Con questo governo si può dialogare”, dice Landini

A palazzo Chigi sindacati ed esecutivo riaprono il cantiere delle pensioni

18 Settembre 2019 alle 14:02

Loading the player...

“Per noi quota 100 non ha mai significato una revisione della legge Fornero”, dice Maurizio Landini, segretario della Cgil, parlando presumibilmente anche a nome degli altri sindacati confederali che hanno appena incontrato il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Il tema delle pensioni, di quelle attuali e di quelle future dei giovani, resta aperto. E Landini rivela che la questione è aperta pure per il governo, che nei prossimi incontri con i sindacati avanzerà delle proposte. Non si è parlato solo di pensioni nell’incontro. Sul salario minimo, è ormai imboccata, conferma Landini, la strada della revisione erga omnes dei contratti nazionali di lavoro.

Francesco Cocco

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Mario 1

    20 Settembre 2019 - 10:44

    Quello che conta per i Sindacati è portare a casa la faccia ,tanto per mantenere le tessere, quota 100 non l'hanno proposta loro ed il governo non ha fatto finta di coinvolgerli quindi è un fatto ininfluente per il Segretario Landini ,in che marciume viviamo! Per Landini non importa che per la Fornero ho lavorato quattro anni in più versato contributi ed in pensione con qualche decina di euro in meno di chi mi ha preceduto con 39 anni, su questo salasso era d'accordo, ha difeso chi davvero mantiene l'Italia ?

    Report

    Rispondi

  • gheron

    18 Settembre 2019 - 18:42

    Riecco la concertazione. Che forse è un buon segno: nelle tasche degli italiani dev'esser rimasto ancora qualcosa, che dagli sceriffi di Nottingham, pardon Roma, potrà essere sfilato con destrezza democratica.

    Report

    Rispondi

Servizi