Perché la battaglia delle deleghe tra Mise e Farnesina divide il M5s

Valerio Valentini

11/09/2019

Perché la battaglia delle deleghe tra Mise e Farnesina divide il M5s

Luigi Di Maio (foto LaPresse)

Di Maio ostenta la sua leadership ma al ministero dello Sviluppo economico c’è chi non vuole rafforzare troppo gli Esteri guidati dal capo dei grillini

Roma. Con l’aria di quei ragazzi un po’ vanesi, che finiscono ai margini del gruppo nella foto di classe e allora si sbracciano e sgomitano per apparire comunque ben visibili nel ritratto collettivo, ecco che Luigi Di Maio, come sentendosi marginalizzato, ai confini dell’impero capitolino dei Palazzi, ha deciso subito di trasformare la Farnesina nella sede distaccata del governo appena nato, un po’ come il fu Capitano faceva col Viminale. E in parte, il leader del M5s lo fa quasi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.