Dare agli stati stranieri gli strumenti per pagare la politica. C’è un patto Lega-M5s

Claudio Cerasa

12/07/2019

Dare agli stati stranieri gli strumenti per pagare la politica. C’è un patto Lega-M5s

Matteo Salvini (foto LaPresse)

Ad aprile, Lega e M5s, nell’indifferenza generale, hanno approvato una norma che consente alle fondazioni politiche di non applicare il divieto di ricevere soldi da uno stato estero. Appunti in libertà sull’insalata russa del sovranismo italiano

La notizia che con ogni probabilità occuperà buona parte delle prime pagine dei giornali di oggi è quella comunicata ieri mattina dalla procura di Milano, che ha fatto sapere di aver aperto un fascicolo per verificare se l’audio che riporta il tentativo del leghista Gianluca Savoini di ottenere dalla Russia fondi illegali per la campagna anti europeista della Lega contenga o no elementi tali da giustificare un’indagine per valutare un’ipotesi di reato impegnativa: corruzione internazionale. La pista dei soldi russi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.