Ai ballottaggi delle comunali vincono tutti. Ma Salvini un po' di più

La Lega e il centrodestra strappano Ferrara al centrosinistra dopo 70 anni e nei due turni conquistano 5 capoluoghi in più di quelli che avevano. Il M5s celebra la vittoria a Campobasso. E il Pd: “Abbiamo prevalso in 3/4 dei ballottaggi”

In Italia, si sa, le elezioni sono più che altro una questione di punti di vista. E così il giorno dopo un po' tutti festeggiano la loro vittoria. I ballottaggi per le comunali 2019 non fanno eccezione. La Lega conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che il risultato delle Europee e la crescita di consensi registrata dai sondaggi non sono dei fatti estemporanei (anche se le vittorie amministrative arrivano con il “vecchio” schema del centrodestra con Forza Italia e FdI). Il Pd celebra la riconquista di Livorno dopo un quinquennio grillino e, soprattutto, l'esser riuscito a compensare sconfitte storiche (come Ferrara che passa al centrodestra dopo 70 anni) con la difesa di alcuni feudi storici. Il M5s, che era in corsa in un solo ballottaggio a Campobasso, festeggia ovviamente la sua vittoria. Tutti, quindi, vivono felici e contenti ma è indubbio che anche questa tornata elettorale, che conferma ulteriormente Salvini a scapito dell'alleato di governo, avrà effetti sul governo.

 

  

I risultati Il bilancio finale nei capoluoghi che andavano al ballottaggio, quindici su un totale di 136, è di sostanziale parità. Setta sono andati al centrosinistra, sette al centrodestra, uno al M5s. Il centrosinistra, in particolare, vince a Cremona, Livorno, Prato, Reggio Emilia, Cesena, Rovigo e Verbania. Il centrodestra vince a Ferrara, Forlì, Potenza, Ascoli Piceno, Vercelli, Biella, Foggia. Il Movimento 5 Stelle vince a Campobasso. Liste civiche di centrosinistra hanno invece vinto il ballottaggio ad Avellino.

 

    

In sintesi il centrodestra al ballottaggio ha strappato al centrosinistra i comuni di Ferrara, Forlì, Biella e Vercelli. Il centrosinistra, al contrario, ha strappato al centrodestra Rovigo e al Movimento 5 Stelle Livorno (e anche Avellino anche se si tratta di liste civiche vicine al centrosinistra). Il Movimento 5 Stelle strappa al centrosinistra Campobasso. Tra il primo e secondo turno il bilancio complessivo nei comuni capoluogo è di 12 sindaci per il centrodestra (ne aveva 7), 13 per il centrosinistra (sei in meno) e due per il M5s (che ne aveva comunque due).

 

  

Da segnalare poi la vittoria del centrodestra nel feudo rosso di Piombino e ad Aversa. Mentre il centrosinistra si è confermato a Prato. 

 

Di più su questi argomenti: