cerca

A Renzi piace chi lo invita a farsi un suo movimento

Una sostenitrice su Facebook: “Subito una nuova forza politica”. E l'ex premier risponde con un “like”

15 Novembre 2018 alle 19:02

A Renzi piace chi lo invita a farsi un suo movimento

Matteo Renzi (foto LaPresse)

La politica del 2018 è materia strana da analizzare, comprendere e maneggiare. Viviamo nell'éra dei “like” e non a caso Matteo Salvini e Luigi Di Maio combattono gran parte della loro battaglie su Facebook a colpi di dirette e post. Così anche un “mi piace” in più o in meno può essere rivelatore. Utile per capire dove stiamo andando.

 

Anche per Matteo Renzi i social hanno sempre rivestito un ruolo importante (basti pensare al famoso tweet “Arrivo, arrivo” pubblicato mentre si trovava a colloquio con Giorgio Napolitano per accettare l'incarico di presidente del Consiglio). E oggi che l'ex premier veste i panni del “semplice senatore del Pd”, Facebook è diventato il luogo perfetto per informare sostenitori ed elettori su ciò che succede a Palazzo Madama.

 

Così stamattina, mentre in Aula si votava il decreto Genova, Renzi ha scritto il seguente post: “Oggi, 15 Novembre 2018, il Movimento Cinque Stelle ha ufficialmente perso ogni diritto di usare la parola Onestà. Nel Decreto per Genova hanno infilato le norme per il CONDONO EDILIZIO, votato insieme alla vecchia politica che dicevano di voler combattere”. E ancora: “Facile fare il populista quando sei all'opposizione, ma quando vai al Governo la realtà ti presenta il conto. Noi siamo per i lavori sul Bisagno, per gli investimenti sul Porto, per il Terzo Valico, per la Gronda. E loro? Loro no. Loro rifiutano il Terzo Valico e la Gronda ma permettono i condoni a Ischia. Dovevano abolire la povertà, hanno abolito la legalità. Il tempo è galantuomo, amici”.

 

 

Tantissimi, ovviamente, i commenti. Tra questi anche quello di Irene Giordano che ha postato un semplice “Grande Matteo!!! NUOVO MOVIMENTO SUBITO!!”

 

Nulla di strano. Da tempo parte dei sostenitori renziani chiede all'ex segretario del Pd di dar vita a un nuovo partito. Fatto sta che Irene ha ricevuto 28 like e 3 cuoricini. E tra i like c'è proprio Matteo Renzi (foto sotto).

 

 

  

Forse è un caso, un errore di qualche zelante social media manager, una svista di Renzi che per errore ha messo il suo pollice all'insù sotto il commento. Fatto sta che il “like” c'è. E forse, all'ex premier, l'idea di dar vita a un nuovo movimento piace. Anche fuori dalla piazza virtuale di Facebook.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • riflessivo

    16 Novembre 2018 - 19:07

    Caro Matteo la cosa migliore da fare per salvare il paese Italia - visto che la litigiosità interna al PD è una piaga insanabile - è quella di fondare un partito diverso dal PD, un partito di sinistra moderna e riformista, un partito che ha al centro la crescita economica, il lavoro, i giovani, i lavoratori, i bisogni delle fasce più deboli della popolazione, la produttività, la piena occupazione. Con te ci sono moltissimi deputati e senatori, molti politici locali, moltissimi cittadini colti e informati, amanti della democrazia e delle istituzioni democratiche .Una gran parte dei cittadini è stanca di questa politica inetta e confusionaria che sta portando l’Italia verso la rovina. Credo che con il fattivo sostegno dei tuoi alleati e di centinaia di migliaia di cittadini puoi realmente fondare un partito serio e coeso al suo interno che costituirebbe un punto di riferimento per tutta l’Italia.

    Report

    Rispondi

  • leless1960

    16 Novembre 2018 - 16:04

    Anche a me vengono degli eritemi all'idea di stare nello stesso partito dei Fassina, eppure temo che al di fuori ci sia troppo vento.

    Report

    Rispondi

  • PINZI

    16 Novembre 2018 - 10:10

    Sarebbe ora! Era ancora il golden boy della politica quando propose il Partito della Nazione ed ebbe un consenso enorme ma poi il suo cordone ombelicale che lo lega alla sinistra prese il sopravvento e lo ha strozzato provocandone un inarrestabile declino. Oggi ci ripensa? Speriamo, forse potrebbe ancora recuperare, ancorchè indebolito, il ruolo di leader.

    Report

    Rispondi

  • eleonid

    15 Novembre 2018 - 19:07

    Ma! Non ci trovo niente di strano di questi tempi. Renzi è il bullo che ha eridato per primo gli insegnamenti mediatici di Berlusconi. Questi nuovi però gli hanno preso una pista. Noi benpensanti, secondo l'omologazione di Grillo che così additata chi non la pensa come lui, ci auguriamo che questo momento populista possa passare il prima possibile. Ma dobbiamo abituarci a conviverci per parecchio tempo,e quindi tanto vale che altri contropopulisti provino a contrastare i rivoluzionari arrivati al potere che sembra non promettano niente di buono.

    Report

    Rispondi

Servizi