cerca

Conte, Giggino e la malamanovra

La risposta di Salvini a Di Maio sul caso del decreto fiscale "manipolato", spiegato con due capolavori della commedia italiana

Email:

cicchetti@ilfoglio.it

19 Ottobre 2018 alle 18:54

In una diretta su Facebook, il vicepremier leghista Matteo Salvini ha rassicurato sulla tenuta della maggioranza, su cui nelle ultime ore si sono concentrate forti pressioni, ma ha respinto le accuse avanzate indirettamente dall'altro vicepremier, il grillino Luigi Di Maio, che mercoledì a Porta a Porta ha denunciato l'arrivo al Quirinale di un testo modificato nei punti relativi allo scudo fiscale e al condono. "I nemici sono altri", ha detto Salvini, ma "non possiamo stare sui giornali europei per due giorni, dando l'immagine di un governo litigioso e con lo spread che sale". 

 

Leggi di più qui:

Salvini dà una manina in faccia a Di Maio

Sulla Manovra "non c'è da tirare in ballo manine che non ci sono", dice il leader della Lega. Al Consiglio dei ministri "Conte leggeva e Di Maio verbalizzava"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi