cerca

Il ministro delle Infrastrutture fantastiche

Danilo Toninelli ha detto di aver studiato "un dossier molto importante, quello del Tunnel del Brennero. Non sapete quanti imprenditori italiani lo utilizzano". Nessuno, perché il tunnel non esiste ancora

9 Ottobre 2018 alle 14:47

Loading the player...

Il tunnel del Brennero è già in funzione, utilizzato da moltissimi imprenditori per garantire il proprio export verso i ricchi paesi del nord Europa. Così dice uno che di cantieri e trasporti dovrebbe intendersene: il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli. “Sapete quante delle merci italiane e quanti imprenditori italiani utilizzano con trasporto su gomma il tunnel del Brennero?” ha chiesto ai cronisti a margine dell’incontro con la commissaria europea Violeta Bulc. È un dossier sul quale "mi sono soffermato", insiste Toninelli, che lamenta le “limitazioni settoriali da parte delle autorità del Tirolo che danneggiano fortemente l’economia italiana”, riferendosi all’annunciato blocco dei tir da parte del Tirolo. Insomma, Il ministro delle Infrastrutture è convinto che il tunnel sia già operativo. In realtà, il tunnel del Brennero non esiste ancora. Inoltre il ministro, nonostante la concentrazione che avrà senz'altro dedicato al dossier, sembra ignorare che, una volta completato, questo sarà un tunnel ferroviario, e non “utilizzato prevalentemente dal trasporto su gomma”, come Toninelli sembra sostenere. Quello attualmente utilizzato dagli autotrasportatori è invece il valico del Brennero.

    

Al termine dei lavori previsti, quello del Brennero sarebbe il tunnel più lungo al mondo per lunghezza in quanto vanno sommati i chilometri già in funzione sulla circonvallazione di Innsbruck. Il totale saranno 63,5 chilometri. L'inizio dei lavori era previsto per il 2006 e la messa in opera per il 2020/2022. Nell'estate del 2007 è iniziata la costruzione del cunicolo pilota del costo di 430 milioni di euro, per metà pagati dall'Unione europea. Attualmente sono operativi quattro cantieri: due su suolo italiano e due in territorio austriaco

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • pipage1

    11 Ottobre 2018 - 18:06

    Ridateci un qualsiasi ministro della prima repubblica, ma proprio uno qualsiasi che di sto bamboccio non se ne può più

    Report

    Rispondi

  • quadroemerito

    10 Ottobre 2018 - 16:04

    Allora proprio non capite: il ministro Tony Nelly è un genio, la persona che mancava a questo Paese. Perchè spendere tanti denari per infrastrutture, rischiare infiltrazioni mafiose, contenziosi, assalti dei no tutto, quando basta annunciare che l'opera c'è già, e viene utilizzata da migliaia di operatori. Punto. Tanto ormai, in questo paese di brutti addormentati, se le bevono tutte.

    Report

    Rispondi

  • m.pascucci

    10 Ottobre 2018 - 09:09

    Una cosa va riconosciuta al nostro caro Toninelli: è bravissimo ad imitare Crozza.

    Report

    Rispondi

  • OPPY59

    OPPY59

    09 Ottobre 2018 - 19:07

    Non ne parliamo troppo del BBT (Brenner Basis Tunnel) che se no si scatenano i no Tav....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi