cerca

Giggi, l'ottimismo è il profumo della vita

"Investiamo sulla felicità degli italiani", dice Di Maio. Ma occhio a Laura Castelli, che se vi vede da UniEuro vi manda a casa la Finanza. Il cortocircuito tra la "Manovra del Popolo" e le spese immorali, spiegate con Tonino Guerra

Email:

cicchetti@ilfoglio.it

4 Ottobre 2018 alle 08:56

Loading the player...

Mercoledì 3 ottobre, dalla sala stampa della Camera in attesa del vertice definitivo per l'approvazione del Def, il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha detto: "Investiamo sulla felicità degli italiani. Se torna il sorriso l'economia riparte". 

Il 2 ottobre, Laura Castelli, sottosegretario all'Economia, ad Agorà su Rai 3 parlando di reddito di cittadinanza, spiegava: "Se per tre mesi verrà osservato che lei, col reddito di cittadinanza, va all'UniEuro, magari un controllino della Guardia di Finanza si fa".

Tonino Guerra, poeta e scrittore romagnolo, divenne molto famoso presso il grande pubblico nel 2001, come testimonial della catena di negozi di elettronica UniEuro, creando il tormentone dell'ottimismo: "Gianni, l'ottimismo è il profumo della vita!"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Santiago

    04 Ottobre 2018 - 19:07

    Commento rimosso dal moderatore.

    Report

    Rispondi

    • guido.valota

      05 Ottobre 2018 - 14:02

      Condivido, salvo le preoccupazioni di natura liberale. Questo tentativo di 'governare' gli italiani in un modo o nell'altro, anche attraverso il clientelismo più smaccato, risulterà altrettanto inutile di tutti i precedenti. Nel pantano non si produrrà nessun effetto illiberale ne' etico, come nessun tentativo contrario ha mai dato risultati meno che transitori. Semplicemente: i titolari della tessera del pane la utilizzeranno per comprare il pane. Così come le bollette si domiciliano dove vengono accreditate le pensioni d'invalidità di famiglia. Mica hanno bisogno dei consigli della Castelli per sapere che l'oled tv all'unieuro va pagato con i contanti depositati in casa nelle scatole delle scarpe dopo le lunghe ma lucrose giornate del parcheggiatore abusivo.

      Report

      Rispondi

Servizi