cerca

Perché la revoca della concessione ai Benetton è un incubo per il governo

C’è tempo fino a venerdì. Lo stato pagherebbe il ponte e un indennizzo ad Autostrade, e per questo ora la Lega vuole un semplice “riordino” del sistema

12 Settembre 2018 alle 06:00

E se il Morandi fosse stato sottoposto a un “risk assessment”?E se il Morandi fosse stato sottoposto a un “risk assessment”?

Foto LaPresse

Roma. La strategia del ministro Danilo Toninelli per la ricostruzione del ponte Morandi ricorda quella di Donald Trump con il muro al confine: “Costruiremo il muro e lo pagherà il Messico”. I messicani sarebbero quelli di Autostrade per l’Italia (Aspi) e anche in questo caso ci sono un po’ di complicazioni rispetto alle intenzioni del governo. Durante l’audizione in Commissione ambiente alla Camera, il ministro ha detto che venerdì arriverà in Consiglio dei ministri il “decretone”, così lo ha chiamato,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    14 Settembre 2018 - 10:10

    Complimenti per un contributo di chiarezza serio e documentato dentro al quotidiano teatro di Pulcinella dove quotidianamente recitano (meglio sarebbe dire Comiziano, se il verbo esistesse) i governanti pentastellati, definiti con la consueta arguzia da Vittorio Sgarbi “depensanti e malpensanti”.

    Report

    Rispondi

Servizi