cerca

Appello per un nuovo movimento liberaldemocratico

La possibilità di un voto anticipato fa saltare il progetto di Matteo Renzi di creare un altro partito. Ma dobbiamo comunque evitare che le prossime elezioni portino alla medesima situazione del 4 marzo

30 Maggio 2018 alle 16:49

Appello per un nuovo movimento liberaldemocratico

Riceviamo e pubblichiamo:

Al direttore

sono Luca Ronchi, gestore della pagina Facebook “Per  un nuovo partito di Matteo Renzi”. 

la possibilità di elezioni anticipate rompe purtroppo le uova nel paniere al progetto di Matteo Renzi, di creare un nuovo partito liberaldemocratico di centro, da presentare poi ufficialmente alla Leopolda ad ottobre.

 

Sono estremamente convinto che creare una coalizione formata da un nuovo partito di centro neoliberale da una parte, con il compito di andare ad intercettare i voti nel campo moderato del Cdx, Lega e M5s e un Pd/Leu dall'altra più spostati a sinistra, con la missione di andare a recuperare i voti fuoriusciti in direzione del M5s, porterebbe più voti, rispetto a un Pd unito in correnti tribali cariche d'odio.

 

Renzi parla di un campo largo, escludendo a priori Leu, ma non ci ha detto chi dovrebbe comprendere questa coalizione Repubblicana. Rispetto al 4 marzo, chi dovrebbe esserci in aggiunta? Noi per L'Italia di Lupi che non arriva all'1%? I micro partiti sconosciuti?

 

Un nuovo partito di Renzi, rimetterebbe l'ex segretario al centro dell'attacco e non al ruolo di mediano, gli darebbe la possibilità di tornare ad agire liberamente portando avanti la propria visione politica, completamente diversa da quella dell'attuale minoranza del Pd, uscendo finalmente dall'ambiguità politica che sta caratterizzando da anni questo incesto di partito, ed eviterebbe ulteriori guerre intestine sulle liste elettorali, sulla scelta della nuova casa futura europea in cui stare: Macron o Pse? Sulla strategia comunicativa, con Renzi libero di poter parlare, senza dover chiedere il permesso a nessuno, evitando di sollevare ogni volta i malpancisti di turno. 

 

La mia sensazione è che Renzi voglia mangiarsi i pop corn all'interno del Pd, sperando in un ulteriore calo rispetto al 19% per poi rottamare definitivamente questo partito ormai destinato all'oblio. Fossi in lui non porterei un secchio d'acqua al mare, a coloro che per 4 anni gli hanno sparato addosso per farlo fuori come hanno fatto con l'ex ministra Elena Boschi.

 

Alla luce di questo, vorrei fare un appello a tutti gli imprenditori, liberi professionisti, commercianti, partite IVA, lavoratori autonomi, cittadini che vogliono riunirsi sotto un unico tetto liberaldemocratico, di creare insieme un grande movimento nuovo, snello, compatto, davvero alternativo alle proposte in campo. Evitiamo che le prossime elezioni portino alla medesima situazione del 4 marzo, chi fosse interessato può contattarmi all'indirizzo mail lucaliberal@gmail.com, i sogni spesso diventano realtà, basta volerlo. 

 

Grazie direttore per lo spazio concessomi.

Luca Ronchi 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi