A Roma si intravede già l'"altro Pd" che si prepara alla battaglia postelettorale

I nomi attorno ai quali ci sarà la rivincita di Roma dopo il complesso renziano della Firenze capitale non riconosciuta

A Roma si intravede già l'"altro Pd" che si prepara alla battaglia postelettorale

Foto LaPresse

Matteo Renzi non ama Roma, in nessuna sua versione. Ha sempre trascinato con sé il complesso di Firenze capitale non riconosciuta e ha trasferito anche in politica una certa inesauribile voglia di rivalsa. Roma ha pazientato, ora si attrezza a riprendersi la centralità (mai veramente perduta) nel caso in cui ‪il 4 marzo dovesse far sfiorire definitivamente gigli e gigliati. Anche nel Pd, anche nella fase che si preannuncia di ridefinizione delle geometrie e degli equilibri di un centrosinistra che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi