Di Maio fa il divo in attesa dell'incoronazione

A Rimini incombe il nulla, l'assenza del nuovo capo dei 5 stelle. Chiuso in albergo in attesa della sua festa

Salvatore Merlo

Email:

merlo@ilfoglio.it

23 Settembre 2017 alle 11:19

Di Maio fa il divo in attesa dell'incoronazione

Luigi Di Maio, insieme a Rocco Casalino, Pietro Dettori (il braccio destro di Casaleggio) e Ilaria Loquenzi (responsabile della comunicazione del M5s a Roma insieme a Casalino)

Non lascia l'albergo da due giorni, Luigi Di Maio, ed è come se volesse imitare David Bowie o Bruce Springsteen, il boss, il divo. Appostato da ore sotto il primo sole del mattino, un fotografo romano in trasferta si abbandona a un commento non raffinato, ma che pure - riteniamo - rende bene l'idea: "Ahò ma chi te se n'cul...". È l'assenza di Giggino, che incombe. E allora ai cronisti non rimane che immaginare, avrà mangiato un cornetto alla crema? Dunque tutti ad intervistare la signora della hall di questo albergo tre stelle, che si chiama "Fra i pini". Avrà davvero cenato fra i pini, ieri sera, Di Maio? L'esegesi del nulla, che incombe. Verso la proclamazione del nuovo capo dei cinque stelle. Stasera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi