Matteo Renzi (foto LaPresse)

Un Nazareno sulla legge elettorale per vincere il referendum

Claudio Cerasa
In mezzo ai sondaggi più disparati e alla confusione sulla riforma, il premier può trionfare solo stringendo un nuovo patto con Berlusconi.

Al direttore - Non si capisce più nulla, direttore. I sondaggi dicono tutto e il contrario di tutto. Non si capisce chi sta personalizzando il voto di novembre. E soprattutto non si capisce bene cosa c’entri la legge elettorale con la riforma costituzionale. E’ sempre sicuro lei che questo referendum Renzi lo vincerà?

Luca Taddei

 

 

Lo vincerà. Ma se vuole vincerlo senza rischiare di perderlo Renzi deve mettersi in testa che l’estate dovrà essere utile per andare da Berlusconi, proporgli di cambiare insieme la legge elettorale (per migliorare la legge, non per farla contro qualcuno), studiare una correzione all’Italicum o un’introduzione dei collegi uninominali, e poi costruire un nuovo patto per l’Italia. Si può fare.

  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.