cerca

Cos'è la guerra per procura dei giudici contro la politica

Non sarà il caso di Potenza ma la domanda è più che mai attuale: come nasce il legittimo sospetto che la magistratura non sia al di sopra di ogni sospetto quando avvicina le antenne ai politici. Renzi tra petrolio e pm.

5 Aprile 2016 alle 04:18

Cos'è la guerra per procura dei giudici contro la politica

foto LaPresse

Sicuramente, questa volta, assisteremo a un’indagine perfetta, esemplare, sublime, senza macchie, senza malizie, senza fango, senza sbavature e senza magistrati pronti a sfruttare l’occasione ghiotta di una piccola inchiesta locale trasformata improvvisamente in un caso nazionale per assecondare la propria voglia di visibilità. Sicuramente, questa volta, non ci saranno intercettazioni senza rilievo penale gettate in pasto all’opinione pubblica e senza dubbio, questa volta, non ci saranno procuratori che triangoleranno maliziosamente con i giornalisti per alimentare la mostruosa macchina del processo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio da dieci anni e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi