cerca

Storie di anziani e paura

Il mio amico Paolo N mi racconta alcuni episodi che lo hanno specialmente colpito. E che colpiscono anche me

18 Giugno 2020 alle 06:00

Storie di anziani e paura

(foto LaPresse)

Il mio amico Paolo N., che ha un genere di attività per il quale ha continuato a muoversi salvo quando fosse strettamente proibito, mi racconta qualche episodio che lo ha specialmente colpito. Per esempio, un giorno che per rientrare a casa in auto, sulla collina attorno a Scandicci, ha preso una stradina secondaria attraverso i boschi, e a un certo punto ha incontrato una vecchina, un po’ curva, con un suo fagotto, che camminava in quel luogo deserto con una mascherina sul viso. Ha rinunciato a malincuore a offrirle un passaggio, per non spaventarla di più. Lui e i suoi collaboratori avevano convertito un ristorante di Firenze alla distribuzione di cibo e altri generi primari alle abitazioni di persone anziane e sole. Dopo qualche giorno un vecchio signore, sul cui pianerottolo, dopo aver suonato, i volontari deponevano il pacco, li ha implorati dietro alla porta chiusa di non venire più: “Ho paura, ho troppa paura”. Anch’io sono stato colpito da questi piccoli racconti. Dalla vecchina nel bosco, dal vecchio spaventato, e dal mio amico Paolo N.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    18 Giugno 2020 - 12:16

    Gli scritti dell'Adriano muovono sempre a commozione .Forse perchè è un uomo nuovo da giovine non mi pare avessi sentimenti umani.

    Report

    Rispondi

  • Carlo A. Rossi

    18 Giugno 2020 - 08:02

    Colpiscono anche me. Ma forse per altri motivi: perché il terrore, ed è di questo che stiamo parlando, è stato instillato in buona parte a causa dell'illuminata gestione del COVID-19 da parte del governo in carica e da una pletora di tecnici senza idee né prospettiva. Invece, ma guarda un po', qui viene solo menzionato il fatto: come se all'improvviso, queste persone fossero state assalite misteriosamente da un sacro terrore, senza ragione. Casi di schizofrenia senza spiegazione. Evvia.

    Report

    Rispondi

Servizi