D'estate ogni dettaglio ricorda l'amore

Adriano Sofri

Come il ricordo di un gelato mancato, a cui si è preferito la compagnia di una ragazza

Ogni tanto, specialmente d’estate, un dettaglio, anche minimo, anche buffo, mi ricorda l’amore. Andavo con Nicola a prendere un gelato, a Testaccio, e Nicola ha suonato al portone di un suo amico. Lui si è affacciato, al secondo piano, si sono scambiati un paio di frasi. Gli ho gridato: “Vieni a prendere un gelato con noi?” E lui, mentre alle sue spalle faceva capolino una ragazza: “No, io sto con Roberta”.