cerca

La situazione in Siria e il moderato Berlusconi

Turchia e americani, la Russia, Bashar el Assad, gli iraniani e Hezbollah. E poi c'è il Cav.

19 Gennaio 2018 alle 06:15

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi (foto LaPresse)

Allora: il segretario di stato Tillerson ha detto che gli Stati Uniti, con i curdi siriani loro alleati, resteranno in Siria fino a che l’intero paese non sarà liberato dai terroristi, e il dittatore Bashar el Assad sarà destituito. La Turchia è sul punto di invadere Afrin, la città capoluogo del cantone più occidentale della Siria controllato dai curdi, che la Turchia chiama terroristi. La Siria ha avvertito la Turchia di essere pronta ad abbattere il primo aereo turco che osi violare il suo cielo e ad annientare un attacco di terra turco ad Afrin. La Siria ha avvertito gli americani che non cesserà di battersi fino a che non li avrà cacciati dall’ultimo pollice del suo territorio e li ha chiamati terroristi stranieri e patroni dell’Isis. Gli Stati Uniti hanno detto che non andranno via fino a che l’invadenza iraniana in Siria e i terroristi al suo soldo non saranno stati arginati e ricacciati indietro. L’Iran ha assicurato che gli americani e le loro truppe curde fantoccio saranno rigettati oltre oceano. Turchia e americani, membri della Nato, si fronteggiano lungo il confine fra Turchia e Rojava curdo-siriana. La Russia vigila su Bashar, gli iraniani e Hezbollah, e sovrintende al tutto. Poi c’è Israele, l’Arabia Saudita, il resto del Libano, la Palestina eccetera. Tenuto conto del quadro complessivo, il moderato Berlusconi ha deciso di dare a Salvini gli Interni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Marco Di Mattia

    19 Gennaio 2018 - 18:06

    Beh, non gli ha dato gli esteri.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    19 Gennaio 2018 - 07:07

    Tenuto conto di tutto, quello che c’era prima e c’e’ adesso, caro Sofri, Renzi e il Pd hanno deciso di dare ad Alfano prima gli Interni e poi addirittura gli Esteri. Responsabile della nostra politica internazionale tuttora in carica, Alfano ha di suo deciso di uscire dalla scena politica, sfasciando il partito che aveva fondato e non facendosi più vedere manco ai tg.

    Report

    Rispondi

    • GianniM

      GianniM

      19 Gennaio 2018 - 16:04

      Renzi ha mandato la Mogherini a fare il Commissario europeo, la Pinotti il ministro della Difesa, la Boschi delle Riforme. E oggi abbiamo anche la millantatrice di titoli Fedeli all'Istruzione. Per carità, Alfano e Salvini sono statisti (e, in ogni caso, non sono le teste di legno di chi li ha nominati).

      Report

      Rispondi

Servizi