cerca

STILE

E’ come il coraggio: o ce l’hai o non ce l’hai. Ovviamente, non ha niente a che fare con la mutanda firmata, la gonna griffata, gli occhiali scuri – c’è gente che li porta anche dopo le undici di sera, e se non sei la cieca di Sorrento (e purtroppo non lo sei) o Ray Charles (e mai lo sarai) non c’è giustificazione alcuna

10 Marzo 2015 alle 12:42

STILE

STILE. E’ come il coraggio: o ce l’hai o non ce l’hai. Ovviamente, non ha niente a che fare con la mutanda firmata, la gonna griffata, gli occhiali scuri – c’è gente che li porta anche dopo le undici di sera, e se non sei la cieca di Sorrento (e purtroppo non lo sei) o Ray Charles (e mai lo sarai) non c’è giustificazione alcuna. E’ solo paranoia: chi cazzo ti dovrebbe riconoscere, se non ti conosce nessuno? Stile è una di quelle parole – tipo evento o gratis – che appena si sente bisognerebbe mettere mano non alla pistola, per carità, ma alla bocca: per eduardiana pernacchia. Se trovate qualcuno che dice di avere stile, state sicuri che non ne ha assolutamente – che poi lo stile è misura, e i culturi pubblici dello stile quasi sempre dismisura lasciano intravedere. Adesso, prendete il caso di Elisabeth von Thurn und Taxis – già una con due cognoni, si capisce che grande fatica deve fare per raggiungere solo le ginocchia di gente dal vero stile tipo Filumena Marturano o Alda Merini o l’onorevole Angelina. Che ha fatto la tizia, “style editor”, Dio la perdoni, della rivista Vogue? A Parigi “per la settimana della moda” (fatto caso che c’è sempre una settimana della moda da qualche parte?), ha publicato “sui social network”, stando alle cronache, la foto di una povera barbona che sfogliava, seduta sul marciapiede, proprio una copia della sua rivista. “Parigi è piena di sorprese… e lettori in angoli inaspettati”. Quando vari commenti le hanno fatto capire che era una vera schifezza, oltre che una cosa crudele, la vispa “style editor” ha replicato: “Perché crudele? Per me quella persona è dignitosa come chiunque altro!”. Poi la foto della povera barbona lettrice di Vogue è sparita. Ecco, per mostrare vero stile, altro che “fashion week”, la Elisabeth ecc. ecc. dovrebbe avere la capacità di innalzarsi fino a quel marciapiede. Nel caso: non sarebbe inaspettato l’angolo, ma il gesto suo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi