cerca

L'addio a Charles Aznavour in quattro canzoni

Lo chansonnier ha registrato circa 1.400 canzoni, ha venduto oltre 80 milioni di dischi in tutto il mondo e ha avuto una carriera di successo come attore per registi come Truffaut e Chabrol

1 Ottobre 2018 alle 15:54

Loading the player...

Il cantante francese Charles Aznavour è morto all'età di 94 anni nella sua casa di Mouriès, un paese nelle Alpi provenzali dove risiedeva da trent’anni e dove era rientrato quest’estate dopo una caduta che gli aveva fatto interrompere il suo ultimo tour di concerti. Lo chansonnier, che è nato Shahnour Varinag Aznavourian a Parigi da genitori armeni, nei settant'anni di carriera  carriera ha venduto più di 100 milioni di dischi in 80 paesi. Con circa 1.400 canzoni a suo nome, è stato descritto più volte come la risposta francese a Frank Sinatra, per il suo stile commovente e malinconico.

  

Aznavour ha lasciato la scuola a nove anni per diventare un attore bambino, e ha avuto una carriera parallela e di successo anche sul grande schermo, in particolare nel film di Francois Truffaut, Tirez Sur la Pianiste, in quello di Claude Chabrol, Les Fantômes du Chapelier, e nell'adattamento cinematografico del 1979 del romanzo di Gunter Grass, Il tamburo di latta. Lo scorso anno, a Erevan, capitale dell’Armenia, il governo gli ha consegnato le chiavi del Museo Aznavour, ancora in fase di allestimento.

  

La sua carriera musicale inizia nella Parigi occupata della seconda guerra mondiale, dove Aznavour canta in spettacoli di cabaret mentre i suoi genitori lavorano segretamente con la resistenza, nascondendo ebrei e comunisti nel loro appartamento. Nel 1946 viene scoperto da Édith Piaf, che lo porta in tournée in Francia, negli Stati Uniti e in Canada. Nel 1950 raggiunge la notorietà sul mercato francofono ma sei anni dopo diventa una vera e propria star grazie alle esibizioni all'Olympia e alla canzone Sur ma vie, che rimane in prima posizione per quattro settimane.

   

Un suo grande successo è stato She, ballata romantica del 1974. La canzone ha avuto un secondo periodo di gloria quando è stata riscoperta da Elvis Costello per la colonna sonora del film del 1999 Notting Hill.

   

Video di Enrico Cicchetti

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi