cerca

Il momento in cui capisci che non è la persona giusta

Ci sono momenti in cui cade il velo di Maya e si vedono le cose come realmente sono. Ma quando si tratta di sentimenti, Maya di veli ne ha ben più di sette. Ecco perché in questi casi bisogna sempre sapere cosa dire per fare bella figura con gli amici e i conoscenti

4 Maggio 2018 alle 06:14

Il momento in cui capisci che non è la persona giusta

• Quando prima di buttare gli spaghetti li spezza a metà e al tuo urlo di dolore dice: “Tanto quando sono giù è uguale.”

 

• Quando fai un weekend in una delle città più belle del mondo e si disinteressa di tutto tranne dei negozi di souvenir.

 

• Quando tuo padre interroga il tuo fidanzato senza darlo a vedere e tu capisci che lo sta segando silenziosamente.

 

• Quando non avete ancora finito di fare l’amore ed è già nel bagno a fare la doccia.

 

• Quando ti invita a cena in un ristorante romantico e poi paga solo la sua parte di conto.

 

• Quando ti invita a cena in una bettolaccia spaventosa sostenendo che è un ristorante buonissimo perché bada alla sostanza e non all’apparenza; lo dimostra il fatto che è frequentatissimo dai camionisti.

 

• Quando si ostina a discutere di politica sparando cazzate a raffica pur sapendo che da anni curi la pagina politica per un quotidiano.

 

• Quando scopri che il romanzo che espone in bella mostra sul comodino ha il segnalibro a pagina 138 da più di un anno.

 

• Quando i suoi amici non lo invitano più.

 

• Quando ripensando alla vostra storia ti rendi conto di aver ignorato i segni che la vita ti ha ripetutamente dato che fosse una stronza.

 

• Quando ti accorgi che è da quando state insieme che non trascorri più una domenica ad abbrutirti davanti a Netflix mangiando schifezze ordinate al cinese sotto casa.

 

• Quando ti rendi conto che è da quando state insieme che non osi più scegliere un film senza spiarlo/a per vedere se approva o disapprova.

 

• Quando lo/a interrompi ogni volta che apre bocca e cogli gli sguardi imbarazzati degli amici.

 

• Quando non stai mai con lei/lui per dieci minuti senza fare o dire niente.

 

• Quando stai con lei/lui per giorni interi senza fare o dire niente.

 

• Quando mentre siete in fila per visitare il cimitero ebraico di Praga e fa un freddo becco lei/lui chiede candidamente: “Ma che ‘sto cimitero è tutto all’aperto?”

 

• Quando sembra un mentecatto, si comporta come un mentecatto e dice cose da mentecatto ma a te (e solo a te) sembra piacevolmente sorprendente e imprevedibile.

 

• Quando hai un lampo di lucidità e capisci perfettamente che non ti piace ma non condividi i tuoi pensieri e continui a starci lo stesso, convinto/a che prima o poi ti piacerà.

 

• Quando durante un weekend con famiglia e fidanzato lui entra nelle porte girevoli di un hotel con le valigie e tuo padre mormora: “Speriamo che trovi l’uscita.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Jack McGuire

    06 Maggio 2018 - 21:09

    Quando entrando in casa vedi i centrini di pizzo ricamato sui mobili e il copridivano.

    Report

    Rispondi

Servizi