cerca

Come fare bella figura in salotto senza necessariamente sapere quel che si dice

Lo stropicciato

È la moda del momento. Non si può non tenerne conto la mattina in bagno mentre ci si appresta ad affrontare il mondo. Eccovi alcune idee precotte in merito da spacciare per vostre

26 Agosto 2016 alle 06:08

Lo stropicciato
- È sempre chic.

 

- È uno stile che si porta più facilmente se si esercita una professione creativa: scrittore, pittore, cantante, filosofo eccetera. (Vedi seguente)

 

- È la risposta ad alto tasso di scolarizzazione ai fighetti ultradepilati con le sopracciglia ad ali di gabbiano.

 

- Chiedersi se certi attori dalla faccia stropicciata siano già così appena svegli o se la stropicciatura si carichi a una certa ora del giorno.

 

- Se si è famosi e si è stropicciati è figo, al contrario la stropicciatura privata della fama può essere la morte sociale. Dolersene.

 

- Sostenere polemicamente che sia una delle ragioni fondamentali del successo presso vasti strati di lettrici midcult di Erri De Luca. Se qualcuno obietta che è solo invidia, sottrarsi alla discussione sorridendo. Non è necessario avere letto Erri De Luca.

 

- Dibattere se stia meglio agli uomini o alle donne. Portare esempi. (Vedi seguente)

 

- Far partire una pippa sulla vulgata che ritiene gli uomini stropicciati sexy e le donne stropicciate (con pochissime eccezioni) sfatte. Smettere prima della sonnolenza dell'uditorio.

 

- Suggerisce una vita sessuale sempre intensa e appagante.

 

- Preferire uomini con la barba sfatta e un lieve accenno di pancetta a certi modelli della moda che sono dei trattati di anatomia, troppo palestrati per essere veri. Attenzione a non farsi cogliere a sbavare sugli addominali di Ryan Gosling.

 

- Chiarire che neppure il più sconvolgente look stropicciato esime dalla familiarità col sapone.

 

- Interrogarsi su quale divinità malvagia abbia fatto sì che la palpebra gonfia di Léa Seydoux risulti così ingiustamente sexy, mentre la vostra riesce solo a farvi assomigliare a un batrace.

 

- Notare che i completi di lino sono belli proprio perché si stropicciano, tuttavia quando se indossa uno, c'è sempre l'amico spiritoso che chiede se si è dormito in treno. Deplorare.

 

- Al contrario del levigato, che tramonta inesorabilmente al più tardi intorno alla cinquantina, lo stropicciato ha una durata virtualmente illimitata.

 

- Il dilf stropicciato (equivalente maschile della milf liftata) è l'ultima frontiera del sexy. Convenirne.

 

- Notare che conditio sine qua non per un efficace look stropicciato è possedere una folta capigliatura da tenere rigorosamente spettinata. Lo dimostrano i calvi, che con la barba di tre giorni sembrano degli homeless. Tuonare contro la discriminazione.

 

- Se un'amica sostiene accaloratamente il fascino sexy di alcuni divi stropicciati, ascoltarla con un sopracciglio ironicamente sollevato e poi liquidarla dicendo che tutta quella stropicciatura sta alla canottiera sudaticcia di Marlon Brando come il lompo al beluga. (Vedi seguente)

 

- Fare sottilissime distinzioni epistemogiche tra lo stile stropicciato e quello sudato: Brando era sudato, ma non stropicciato. Continuare a soggetto.

 

- Sostenere con grande vigore teorico che vi siano due fondamentali vie al look stropicciato, quella intellettuale e quella animale, con una possibile terza strada di nicchia, quella malata, alla Keith Richards per intendersi. Stendere delle liste con le amiche.

 

- Dopo una certa età ognuno è responsabile della propria faccia. (Albert Camus)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi