cerca

Come fare bella figura senza necessariamente sapere quel che si dice

Hipster

Sono per definizione la categoria umana più di moda del momento. Lo sono da sempre. Ecco come sparlarne a ragion veduta.

14 Agosto 2015 alle 06:01

Hipster
- Non sapere esattamente che cosa siano, ma infilarli spesso nella conversazione suggerisce open-mindedness (rigorosamente in inglese) e attenzione ai fenomeni della contemporaneità.

 

- Tollerarli con fastidio. Non spiegare perché.

 

- Interrogarsi sul perché debbano portare una folta barba da trapper, come Jovanotti o Di Caprio. Astenersi vaniloqui sulla resistenza al conformismo ecc.

 

- Preferibilmente indossare sempre il cappello, anche in interni. (Vedi seguente)

 

- Dissertare sui tipi di cappello adatti e concludere che il trilby sia imbattibile. Non spiegare mai per primi cosa sia il trilby: attendere fiduciosi che qualcuno lo chieda. (Vedi seguente)

 

- Trilby: ottimo; sempre (riferimento: Frank Sinatra). Fedora: valutare di volta in volta; attenzione all’effetto funghetto per i brevilinei (riferimento: Johnny Depp/Indiana Jones). Borsalino: evitare; antico (riferimento: Alain Delon)

 

- Collezionare dischi in vinile, preferibilmente di bebop e rock storico denuncia l’amore per i valori intramontabili. (Vedi seguente)

 

- Intrattenere buoni rapporti con la tecnologia, ma solo con quella di alcune generazioni fa: adorare i vinili, le compact cassette, i vhs. Supremo oggetto di culto: lo Stereo 8; soprattutto quegli esemplari – rarissimi – senza automobile annessa.

 

- Se il contesto può apprezzare, fare un breve excursus storico sull’evoluzione del termine, dall’origine nel bebop anni ’40, fino a oggi in cui indica genericamente i fighetti più o meno alternativi. Di seguito deplorare la diluizione semantica. (Vedi seguente)

 

- Tuonare contro l’uso del termine a capocchia. (Vedi seguente)

 

- Uno dei termini più abusati, superato solo dallo storytelling.

 

- Dibattere accanitamente su dove finisca l’hipster e dove cominci il radical chic.

 

- Fondamentale farsi trovare a leggere libri di autori impervi, meglio in originale, molto meglio se su temi di nicchia come l’influenza di Hiroshige sull’impressionismo. Sempre validi i classici: Dostoevskij su tutti. Diffidare dell’ebook, adorare il profumo della carta.

 

- Citare il Rat pack. Se nessuno ricorda cosa fosse, lasciar perdere: troppo lungo da spiegare.

 

- Dibattere accanitamente su quale sia il quartiere più hipster della propria città. A Roma il Pigneto ormai è mainstream e perciò insidiato dal Quadraro, mentre già si profila il radioso futuro di Torpigna. A Milano per mancanza di alternative continua a essere hipster l’Isola, giacché la Bovisa non è mai veramente decollata. Dolersene. (vedi seguente)

 

- Un quartiere per essere davvero hipster deve avere almeno un paio di caffè délabré, in cui trenta-quarantenni, prevalentemente di sesso maschile, possano stanziare cinchischiando con il Mac intorno a sceneggiature destinate a un precoce oblio.

 

- Discutere se il risvoltino al pantalone sopra la caviglia sia veramente hipster o solo un futile manierismo.

 

- Il mainstream è il male. Convenirne.

 

- Avere un atteggiamento dialetticamente critico nei confronti dei social network, tuttavia postare a raffica foto di dettagli incomprensibili, con commenti interpretabili solo da altri membri della setta.

 

- Gli occhiali sono un accessorio importante, ma attenzione ai cliché. Ergo: rivalutare le lenti a contatto.

 

- Bere esclusivamente dal collo della bottiglietta. Disdegnare tutto ciò che non si può bere così.

 

- L’hipster predilige la bicicletta, meglio se a scatto fisso, ancorché in città non di pianura sia una clamorosa rottura di scatole. Convenirne. Dolersene.

 

- Essere sempre aggiornatissimo sulle riviste online è un dovere morale. Se si arriva per primi a consigliarne una che poi prende piede, si guadagnano molti punti sociali.

 

- Rompere tantissimo i coglioni con Charlie Parker.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi