Saviano channel

Dalla Rai a Mediaset, da Discovery a Netflix: non c’è rete che non metta in onda un programma dell’autore di “Gomorra”. Uno scrittore trasformato in format, una tv che diventa antitelevisione

8 Ottobre 2017 alle 06:19

Saviano channel
Droni su Secondigliano e Scampia, faldoni giudiziari, musica rap, voce narrante di Roberto Saviano. “Kings of crime” è una serie factual in prima serata su Canale 9, una specie di risposta alla docufiction su “Mafia capitale” dove Saviano racconta le vite dei boss e le strade del narcotraffico dalle “Vele” alle Ande ma con un “approccio scientifico, non semplicemente divulgativo”, tiene a precisare. Ce ne accorgiamo subito dalla cravatta, dall’ambientazione universitaria, come a una lezione di “Teorie e tecniche della...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    09 Ottobre 2017 - 12:12

    La prosa di saviano è andante ma come attore e comico è bravo ecco perchè tutti i canali lo presentano come star.luigi

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    09 Ottobre 2017 - 10:10

    La prosa di Saviano è scadente ma suggestiva ,ma come attore tivvù è bravo forse un pò teatrale e impostato ,ma chissene frega per la rai tutto fa brodo.

    Report

    Rispondi

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    08 Ottobre 2017 - 23:11

    Chiedo scusa alla Kultura Moderna ma da reduce della generazione presessantottarda non riesco ad ascoltare e leggere se non da facce che mi ispirano stima, per cui anche la tv a casa mia è sempre spenta, da quando a guastarmi sia il video che l'audio vi apparve un certo dipietro a processare in piazza, mentre per me i processi si fanno in tribunale. Punto. Ora vi sento preoccupati per questa inquietante faccia e vi capisco, con quello sguardo tra l'assonnato e il tenebroso da fatalona. Però se poi voi insistete a ripresentarmela sul Foglio un giorno si e l'altro pure...! Già le ghigne di grillo,

    Report

    Rispondi

  • mario.patrizio

    08 Ottobre 2017 - 18:06

    Se non ci sono eroi provvede la televisione dei maestri del pensiero a crearli per offrirci un mondo dove il male e il bene sono elencati in due colonne separate da una linea netta. La partita doppia dei contabili dell'ottimismo, tutto il male là, tutto il bene qua. Non c'è profilo migliore.

    Report

    Rispondi

Servizi