Trump fashion

L’imbarazzo degli stilisti schierati con Hillary, i timori di una stretta sui dazi e la moda italiana. Ma il Black Friday è andato a gonfie vele

Trump fashion

L’unico dramma per la moda americana alla prova di Trump potrebbe essere che Melania è molto più facile da vestire di Hillary: tirarsi indietro vorrebbe dire darsi la zappa sui piedi (foto LaPresse)

Per il Black Friday del 25 novembre scorso, che già è stato calcolato come il più ricco e virtuale della storia, il presidente eletto Donald Trump ha messo in saldo al trenta per cento i parafernalia della sua campagna elettorale: t-shirt, cappellini, bandierine, santini, insomma le solite cose ma già ammantate dell’aura del successo, che è sempre un ottimo argomento di vendita, e che è bastato a far tirare un sospiro di sollievo agli specialisti mondiali dello shopping. Business as...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi