cerca

Fatti, commenti, appuntamenti del giorno presi dal taccuino di Mario Sechi

Roma immobilizzata dagli scioperi (del venerdì) ma c'è chi sogna l'Atac ad alta velocità

“Roma, le accuse del Viminale”. Sul Corriere si anticipa la relazione del ministro dell’Interno Angelino Alfano sul caso di Mafia Capitale. E si spiega che “non proporrà lo scioglimento per mafia del Comune di Roma, ma evidenzierà i «gravissimi episodi» che hanno segnato l’attività della giunta Marino. Sintesi: aria fritta.

29 Luglio 2015 alle 10:21

Roma immobilizzata dagli scioperi (del venerdì) ma c'è chi sogna l'Atac ad alta velocità

Santa Marta, che a Betania vicino a Gerusalemme accolse nella sua casa il Signore Gesù.

 

Titoli. Viminale. Palazzone del centro di Roma e sempre Roma al centro. Primo caffè, Corriere della Sera: “Roma, le accuse del Viminale”. Dove si anticipa la relazione del ministro dell’Interno Angelino Alfano sul caso di Mafia Capitale. E si spiega che “non proporrà lo scioglimento per mafia del Comune di Roma, ma evidenzierà i «gravissimi episodi» che hanno segnato l’attività della giunta Marino per i rapporti con l’organizzazione malavitosa di Buzzi e Carminati”. Sintesi: aria fritta. Passo a Repubblica che si presenta con titolo lungo su due righe, formato extra large: “Sanità, via a due miliardi di tagli. Nuova giunta, Marino sfida Renzi”. Altro da segnalare sul giornale in progress? La foto a centro pagina, il caldo fa strage di pesci a Orbetello. Duecento tonnellate morte in tre giorni. L’iniezione di ottimismo quotidiano è su Libero: “Bloccano l’Italia, Renzi li premia”. Una storiella di incentiva per i forestali della Calabria e i dipendenti di Pompei. Che nell’occhiello della prima pagina di Libero si riassume così: “Vince chi fa casino”. Ultime dal Renzistan? Il premier più o meno su tutti i giornali annuncia il futuro con meno tasse, ma essendo non domani la faccenda non è cemento a presa rapida. Alla fine, a Renzi per ora resta in mano il caos della Capitale e la sua assenza strategica alla festa dell’Unità a Roma. So’ problemi. Facile per Il Giornale impaginare questo titolo: “Roma brucia, Renzi scappa”. Il punto nave della Capitale lo traccio con il Messaggero: “Roma, ultima sfida per Marino”. Naturalmente, emerge subito lo sprezzo del ridicolo dei neo assessori. L’autotrasportato Esposito rivela: “Sogno l’Atac ad Alta Velocità”. E gli asini che volano. Buona giornata.

 

La realtà 1. Graziano Del Rio, stamattina ad Agorà, a proposito di Atac: “Non pensabile di non far nulla di fronte ad assenze che raddoppiano il venerdì". Rientro sulla terra ad alta velocità.

 

La realtà 2. Le “istituzioni” sono tornate ad Atene. Insomma, è tornata la Troika, che Troika non è più ma è Quadriga. (Via Politico)

 

Bilancio a Palazzo Madama. I senatori discutono e votano il loro rendiconto per il 2014 e il progetto di bilancio per il 2015. Quanto costa? 501.626.666,12 euro. Mezzo miliardo.

 

Manette a Palazzo Madama. L’aula del Senato decide sulla richiesta di arresto per il senatore Antonio Azzollini. Che farà il Pd? (ore 9.30) Nella giunta delle immunità, invece, si discute un’altra richiesta d’arresto avanzata dal tribunale di Reggio Calabria per il senatore Giovanni Bilardi. Sembra di vedere Alberto Sordi in Tutti dentro.

 

Tv a Palazzo Madama. Continua la discussione sulla riforma della Rai. Sono all’esame ben nove proposte sui temi della televisione. L’auditel piange, ma la politica non molla il telecomando.

 

Poliedrica, la Commissione Trasporti. Oggi ci saranno le audizioni di rappresentanti di Microsoft (ore 15.15) e di Aeroporti di Roma (ore 20). Dall’accesso alla Rete, agli incendi.

 

Moro per sempre. Proseguono le fondamentali audizioni della commissione d’inchiesta sul caso Moro. Oggi è il turno dell’infaticabile procuratore Luca Palamara. (ore 14.15) Ormai manca solo una puntata speciale del Voyager di Giacobbo.

 

Carri armati. Nexter Systems si fonde con KMW. Francesi e tedeschi specializzati nella costruzione di tank (Leclerc e Leopard) si ritrovano in una nuova azienda con sede in Olanda.

 

Venezia. Presentazione a Roma della 72ma nostra del cinema di Venezia. Attendiamo con ansia l’ennesimo esotico vincitore.

 

29 luglio. I sovietici nel 1957 lanciano lo Sputnik nello spazio. Gli americani il 29 luglio 1958 rispondono con la nascita della Nasa. Comincia l’era dello spazio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi