Cosa far leggere a un avversario politico. I consigli di Antonio Decaro

Cosa far leggere a un avversario politico. I consigli di Antonio Decaro

Antonio Decaro (foto LaPresse)

Il Foglio ha condotto un piccolo esperimento: provare a conoscere meglio alcuni protagonisti della vita politica italiana chiedendo loro di consigliare a un avversario tre libri da leggere durante l’estate. In alcuni casi, l’avversario è stato esplicitato. In altri casi, l’avversario è solo figurato. Lo abbiamo chiesto a esponenti di tutti i partiti. Dal Pd a Forza Italia passando per la Lega, Mdp e il Movimento 5 stelle e in molti ci hanno risposto e hanno accettato di stare al gioco. Ecco cosa ci ha risposto il sindaco di Bari, Antonio Decaro.

 

Il primo libro consigliato dal numero uno dell'Anci è molto istituzionale, “Avanti” di Matteo Renzi. Decaro sorride, e spiega: “In questo modo sono sicuro che resteremo nemici per sempre, ma si sa, c’è sempre tempo per essere folgorati sulla via di Damasco…”. Sorriso. Il secondo libro: “Mettici il cuore”, che, spiega Decaro, “è l’ultimo libro di ricette di Antonino Cannavacciuolo”. Momento di smarrimento. Decaro spiega meglio: “Massì, i miei nemici sono solo quelli che possono mangiare quello che vogliono senza ingrassare. Questa però è un’arma infallibile, prima o poi ingrasserà anche lui”. Ultimo libro, Decaro è evidentemente in vena di ironia, d’altronde siamo al 10 agosto, “Il dizionario della canzone italiana”. Momento di smarrimento ulteriore. “Così – dice il sindaco di Bari – poi il mio nemico posso sfidarlo al Karaoke. In questa disciplina sicuro vinco io”.

 

Per i lettori che volessero invece consigliare un libro a un politico da oggi e per qualche giorno si può scrivere qui: libroalpolitico@ilfoglio.it. I migliori consigli saranno pubblicati nei prossimi giorni sul Foglio. Buona lettura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi