Così i grillini mollano il loro eroe Di Matteo

Né ministro, né sottosegretario, né al posto di Falcone, né a capo delle carceri. Il magistrato è stato incredibilmente e cinicamente turlupinato dal M5s

27 Giugno 2018 alle 06:01

Così i grillini mollano il loro eroe Di Matteo

Foto LaPresse

Il primo istinto sarebbe quello di cedere a un’innocente volgarità e dire – con la crudezza imposta dalle cose – che lo hanno preso per il culo. Ma una frase così aspra finirebbe per suonare irriverente per Nino Di Matteo, il magistrato che negli ultimi dieci anni ha collezionato solo trionfi, lodi e ovazioni. Ha creduto nella Trattativa ed è riuscito, da pubblico ministero, a ottenere dalla Corte di Assise di Palermo una sentenza che infligge pesanti condanne ai boss...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    28 Giugno 2018 - 00:12

    Semplice, fisiologica, nemesi storica. L'autogolpe dei politici,che per cinico ma autolesivo partitismo conferirono il loro potere a quello giudiziario diventando essi stessi tutti potenziali vittime (con oltre centocinquantamila leggi vigenti in Italia lo siamo tutti), ravvedendosi non si fidano a far entrare toghe in Parlamento, peggio ancora nel Governo. Forti del fatto che le toghe d'assalto che si sono buttate in politica a fare i tribuni della plebe, si ritrovano sempre più sonoramente trombati dalla stessa plebe. Che, giustamente e vedendone le facce, non si fida. Nulla accade per caso. Tutto accade sempre per causa.

    Report

    Rispondi

  • oliolà

    27 Giugno 2018 - 18:06

    Chi, Di Matteo? Ma se è uno che non vuol comparire. Stia attento piuttosto, ché gli gironzolano attorno certi brutti ceffi. Uno pare si chiami Cassio. Quelli sono capaci di tutto, magari di offrirgli una marcia su Roma. Sai com'è, è molto che non se ne fa una. E lì non vale il dilemma di Nanni Moretti.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    27 Giugno 2018 - 09:09

    Be', utile è stato utile.

    Report

    Rispondi

Servizi