cerca

Il Covid ha riportato l'occupazione femminile in Italia agli anni Cinquanta

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Figaro, Telegraph, Les Echoes, El Confidencial e La Razon

15 Maggio 2020 alle 10:16

Il Covid ha riportato l'occupazione femminile in Italia agli anni Cinquanta

(foto LaPresse)

Italia: il coronavirus ha fatto tornare le italiane agli anni Cinquanta 

 

Madrid, 15 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - La crisi del coronavirus sta portando alla luce il cronico divario di genere in Italia, uno dei paesi europei con il peggior tasso di occupazione femminile: solo il 56 per cento, secondo il Censis. Come riferisce il quotidiano spagnolo "El Confidencial", secondo uno studio realizzato dall''Università Bocconi di Milano, dei 2,7 milioni di italiani che sono tornati al lavoro il 4 maggio con l'avvio della Fase 2, più del 70 per cento sono uomini. Tale scenario "culminerà con l'aumento del carico di lavoro delle donne all'interno della casa". Secondo i dati della Fondazione consulenti del lavoro, il 13,5 per cento delle italiane occupate non è ancora tornato al lavoro e se l'emergenza persiste, molte saranno costrette a ridurre l'orario di lavoro, a continuare obbligatoriamente il telelavoro o a lasciare il proprio impiego. Se ciò non bastasse, un altro studio condotto dall'Istituto Toniolo dell'Università cattolica di Milano indica che solo la metà degli italiani collabora nelle faccende domestiche durante la quarantena. Inoltre, il 71 per cento degli intervistati di sesso maschile ha dichiarato di essere convinto che, per le donne, "il lavoro è importante, ma quello che vogliono veramente è una casa e dei bambini".

Continua a leggere l'articolo del Confidencial 

 

Ue: saggista Delaume, Germania rischia di spingere Italia fuori da zona euro 

 

Parigi, 15 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - La Germania potrebbe finire con lo spingere l'Italia fuori dalla zona euro. Lo ha detto in un'intervista rilasciata al quotidiano francese "Le Figaro" Coralie Delaume, saggista e autrice di diversi volumi riguardanti questione europee. Secondo Delaume, con la sua sentenza sul programma della Banca centrale europea (Bce) per l'acquisto di titoli di Stato (Pspp), la Corte costituzionale federale (Bverfg) mette seriamente in discussione il futuro dell'Ue, entrando in confitto con la Corte di giustizia dell'Unione europea (CgUe). Indipendentemente dalle critiche ricevute per il verdetto, il Bverfg considera il Pspp "legale fino a quando restano certi limiti" come il rispetto del peso "di certi Stati", spiega Delaume. La saggista aggiunge che la Bce "deve affrancarsi da questi limiti". Delaume quindi sottolinea: "Da marzo, la Bce acquista principalmente titoli italiani e francesi, ma nessun tedesco". Pertanto, "la chiave di ripartizione delle quote proporzionali di ogni paese non è più rispettata". Delaume prevede, quindi, che "i toni saliranno, è inevitabile" e si chiede "chi tra Germania e Italia metterà fine all'Eurozona. Forse entrambi, forse la loro interazione. La prima perché non sa quello che vuole, esercitando sull'Europa una leadership sempre più fallimentare che finirà per spingere fuori la seconda”. 

Continua a leggere l'articolo del Figaro 

 

Turismo: dal governo incentivi a connazionali per trascorrere vacanze nel paese 

 

Londra, 15 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Il governo ha offerto incentivi agli italiani perché trascorrano le vacanze estive nel proprio paese. Lo riporta il quotidiano britannico “The Telegraph”. Mentre la Francia ha deciso di fare uso di un “piano Marshall” di 18 miliardi di euro per tentare di salvare la propria industria del turismo, l’Italia ha offerto incentivi monetari per le vacanze in suolo italiano. Il governo dell’Italia ha anche programmato un piano di salvataggio per l’industria del turismo da 4 miliardi di euro. Il sostegno economico per le vacanze in patria verrà dedicato a famiglie con un reddito inferiore a 40 mila euro. Nuclei familiari di tre o più persone riceveranno un incentivo di 500 euro, le coppie ne riceveranno uno di 300 euro e i singoli avranno diritto a 150 euro. Queste somme dovranno essere usate per prenotare una vacanza in Italia tra il primo di luglio e la fine dell’anno. L'iniziativa è parte del decreto Rilancio da 55 miliardi di euro, approvato dal governo per portare l'Italia a riprendersi dalla pandemia.

Continua a leggere l'articolo del Telegraph 

 

Auto: Psa e Fca rinunciano a versare dividendi 

 

Parigi, 15 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Peugeot Société Anonyme (Psa) e Fiat Chrysler Automobiles (Fca) rinunciano a versare i dividendi a causa delle crisi provocata dal coronavirus. Lo scrive il quotidiano francese “Les Echos”, ricordando che i due costruttori automobilistici hanno in cantiere un progetto di fusione paritaria annunciato alla fine del 2019. Psa e Fca avevano previsto un dividendo di 1,1 miliardi di euro da distribuire agli azionisti. “I preparativi della fusione 50/50 delle loro attivtà annunciate a dicembre 2019 avanzano bene soprattutto per quanto riguarda i regolamenti antitrust e altri depositi regolamentari. La realizzazione della fusione progettata deve intervenire nei tempi previsti, prima della fine del primo trimestre de 2021, sotto riserva di condizioni di realizzazione abituali”, fanno sapere le due aziende. Le autorità europee si esprimeranno sul dossier il 17 giugno.

Continua a leggere l'articolo di Les Echoes 

 

Italia: Palio di Siena annullato per coronavirus 

 

Madrid, 15 mag 08:47 - (Agenzia Nova) - Il Palio di Siena è stato cancellato a causa della pandemia di coronavirus. Inizialmente, gli organizzatori della manifestazione avevano deciso di rinviare le due gare dal 2 luglio al 22 agosto e dal 15 agosto al 16 settembre. Tuttavia, l'impossibilità di rispettare il distanziamento sociale ha obbligato il sindaco di Siena, Luigi De Mossi, ad annunciare la sospensione del Palio. De Mossi e i rappresentanti delle contrade speravano che l'arrivo dell'estate avrebbe sconfitto la pandemia, ma le condizioni attuali non consentono uno svolgimento del Palio sicurezza. Inoltre, l'idea di tenere la storica corsa senza pubblico non è mai stata presa in considerazione dalla municipalità di Siena. La cancellazione del Palio di quest'anno entrerà nella storia. Nel secolo scorso, l'evento è saltato solo in concomitanza con le due guerre mondiali. Bisognerà attendere il 2021 per tornare per assistere alle corse dei cavalli in Piazza del Campo in un evento che è parte della tradizione italiana e che ha grande seguito a livello internazionale.

Continua a leggere l'articolo della Razon

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi