Salvini celebra l'ascesa del partito di ultradestra Vox alle elezioni spagnole

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Vanguardia, Frankfurter Allgemeine Zeitung, Ria Novosti, Tiroler Tageszeitung e Standard

Salvini e l'estrema destra italiana celebrano l'ascesa di Vox alle elezioni spagnole
Madrid, 11 nov - (Agenzia Nova) - Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha celebrato l'avanzata del partito di ultradestra Vox alle elezioni spagnole e ha affermato che non è una vittoria del "razzismo" o del "fascismo, ma solo di chi "vuole vivere tranquillamente a casa propria". "Una grande avanzata degli amici di Vox. Vedo i giornali di domani con la vittoria dell'estrema destra, razzisti, sovranisti, fascisti .... Ma quale razzismo o fascismo, in Italia come in Spagna, vogliamo solo vivere pacificamente a casa nostra", ha scritto l'ex ministro dell'Interno italiano su Twitter. Il messaggio è stato accompagnato da una foto insieme al leader Vox, Santiago Abascal, in occasione del loro incontro a Roma, lo scorso settembre. Si è congratulata con Vox anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia. "Grande affermazione di Vox, alleato di Fratelli d'Italia nel gruppo dei conservatori europei. Sull'unità e la sovranità nazionale non dobbiamo cedere agli impegni. In Spagna come in Italia, la coerenza vince", ha scritto l'esponente della destra italiana.

Continua a leggere l'articolo di Vanguardia 

 

 

 

Incontro Conte-Merkel oggi a Roma
Berlino, 11 nov - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte incontra oggi a Palazzo Chigi il cancelliere tedesco Angela Merkel. Come rende noto il governo federale, Conte e Merkel discuteranno di questioni riguardanti i rapporti tra Germania e Italia, di temi europei e internazionali. Al termine dei colloqui, il presidente del Consiglio e il cancelliere tedesco terranno una conferenza stampa.

Continua a leggere l'articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung 

 

Attentato contro militari italiani presso Kirkuk
Mosca, 11 nov - (Agenzia Nova) - Cinque militari italiani sono stati oggetto ieri, 10 novembre, di un attentato dinamitardo, compiuto con un ordigno di fabbricazione artigianale, nei pressi di Kirkuk, capoluogo dell'omonimo governatorato in Iraq nord-orientale'. Si tratta di cinque militari delle forze speciali, due del Nono Reggimento d'assalto paracadutisti "Col Moschin" e tre del Gruppo Operativo Incursori della Marina. Tre di loro sarebbero in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. Attacchi e attentati contro le pattuglie militari e i civili sono frequenti nel governatorato di Kirkuk. Lo scorso 22 ottobre, ad esempio, almeno due persone hanno perso la vita nell'esplosione di un ordigno improvvisato nel distretto di Hawija, già caposaldo dello Stato islamico. Dopo la sconfitta militare del sedicente califfato, annunciata ufficialmente il 9 dicembre 2017 dal governo iracheno, permangono alcune cellule dell’organizzazione terroristica in diverse zone dell’Iraq, prevalentemente nelle regioni a forte incidenza sunnita.

Continua a leggere l'articolo di Ria Novosti 

 

Crisi settore industriale, “autunno caldo” per il governo
Vienna, 11 nov - (Agenzia Nova) - Dalle difficoltà del salvataggio di Alitalia all'uscita di ArcelorMittal dall'ex Ilva alla crisi di Whirlpool, i problemi del settore industriale italiano pongono il governo di fronte a “un autunno caldo”. È quanto sostiene il quotidiano austriaco “Tiroler Tageszeitung”, secondo cui l'esecutivo del presidente del Consiglio Giuseppe Conte è “sotto pressione” ad appena due mesi dall'entrata in carica a causa delle criticità nel comparto delle imprese. Dopo l'annuncio di ArcelorMittal sulla sua uscita dall'ex Ilva, l'opposizione chiede, infatti, le dimissioni del governo. L'esecutivo è accusato di essere “incapace di garantire una politica economica efficace e di gestire le crisi delle grandi imprese, come dimostra l'incerto futuro di Alitalia”. In particolare, i partiti di minoranza considerano “irrealistica” la ricapitalizzazione della compagnia di bandiera entro la scadenza del 21 novembre. Vi è poi la questione dell'impianto di Whirlpool a Napoli, con la dirigenza statunitense che intende chiudere il sito per delocalizzare la produzione di lavatrici, licenziando i 412 dipendenti. A questi si aggiungono i 1.400 lavoratori dell'indotto che potrebbero risentire della chiusura del sito. Alla Whirlpool di Napoli, “i lavoratori si sentono abbandonati” dal governo, conclude la “Tiroler Tageszeitung”.

Continua a leggere l'articolo del Tiroler Tageszeitung 

 

Coldiretti, vendemmia 2019 in calo ma eccellente
Berlino, 11 nov - (Agenzia Nova) - La vendemmia 2019 segna un calo del 20 per cento su base annua, ma la qualità del vino è “eccellente”. È quanto reso noto dalla Coldiretti in un comunicato, riferisce il quotidiano austriaco “Der Standard”. Quest'anno, in Italia sono stati prodotti 4,3 milioni di ettolitri di vino, con il paese che si conferma il primo produttore su scala mondiale, davanti alla Francia (42,2 milioni di ettolitri) e alla Spagna (37 milioni di ettolitri). Come osserva “Der Standard”, la vendemmia del 2019, che in Italia è stata anticipata all'inizio di agosto a causa delle temperature elevate, è stata “difficile in tutta Europa”. Secondo Coldiretti, la produzione di vino nel continente ha raggiunto i 155 milioni di ettolitri, in declino del 18 per cento rispetto al 2018. In Italia, i vigneti coprono una superficie di 658 mila ettari e il settore del vino impiega 1,3 milioni di occupati, con un fatturato annuo di 11 miliardi di euro. Infine, conclude “Der Standard”, sono 332 le qualità di vino a denominazione di origine controllata (Doc) coltivate in Italia.

Continua a leggere l'articolo di Standard