cerca

Salvini, il ministro dell'Interno che non mette piede al Viminale

La rassegna della stampa internazionale sulle principali notizie che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Les Echos, Pais, New York Times, Independent, Vanguardia

15 Maggio 2019 alle 08:59

Salvini, il ministro dell'Interno che non mette piede al Viminale

Di Maio contro Salvini, irresponsabile sforare il 3 per cento del debito

 

New York, 15 mag - (Agenzia Nova) - Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 stelle (M5s) e vicepremier insieme a Matteo Salvini, ha criticato ieri, 14 maggio, il suo partner di governo, per aver ventilato una possibile violazione delle regole fiscali dell'Unione europea aumentando il disavanzo pubblico al fine di stimolare la creazione di posti di lavoro. Di Maio ha definito quanto detto da Salvini, leader della Lega, "abbastanza irresponsabile", per le possibili ripercussioni di tali dichiarazioni sui mercati. Prima di "sparare" sull'aumento del debito pubblico, ha detto Di Maio, la coalizione di governo dovrebbe concentrarsi sul taglio della spesa e sul contrasto dell'evasione fiscale. 

Continua a leggere l'articolo del New York Times

 

Le elezioni europee, un test per Lega e M5s

 

Parigi, 15 mag - (Agenzia Nova) - Le prossime elezioni europee serviranno a stabilire il reale rapporto di forza tra Lega e Movimento 5 Stelle. È quanto afferma il quotidiano francese “Les Echos”, spiegando che a un anno dal loro arrivo al potere la situazione si è capovolta, con la Lega del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, prima nei sondaggi, davanti ai pentastellati guidati dal vicepremier e ministro per lo Sviluppo, Luigi Di Maio. “Il 26 maggio non ci sono le elezioni europee ma un referendum tra la vita e la morte, tra il passato e il futuro”, ha detto Salvini. Il voto di maggio sarà quindi un test che potrebbe decidere le sorti del governo. In un simile contesto, i temi europei sembrano rimanere fuori dal dibattito politico, ormai incentrato sulla sfida tra i due partiti. 

Continua a leggere l'articolo di Les Echos

 

Zingaretti al "Pais", i populisti individuano i problemi ma non sanno risolverli

 

Madrid, 15 mag - (Agenzia Nova) - In Italia i populisti sono stati molto bravi nel denunciare i problemi della gente, [...] ma poi non sono stati in grado di risolverli. Lo ha detto il neosegretario generale del Partito democratico (Pd), Nicola Zingaretti, in un'intervista rilasciata dal Nazareno, sede romana della formazione, a quattro quotidiani esteri, "El Pais", il "Financial Times", il "Wall Street Journal" e "The Guardian". Lega e Movimento 5 stelle, le due forze di maggioranza, "hanno detto che l'Italia sarebbe cresciuta dell'1,4 per cento, a dicembre hanno ridotto le previsioni all'1 per cento e ora siamo allo 0,1 per cento. In 11 mesi abbiamo perso 35.000 posti di lavoro e la produzione industriale è diminuita dell'1,4 per cento", ha lamentato Zingaretti, l'uomo scelto dal Pd per ricompattare il partito e riconquistare la fiducia degli elettori, dopo la parabola discendente iniziata con il fallito referendum del 4 dicembre 2016, promosso dall'ex leader Matteo Renzi. In merito alla possibilità in futuro che il Pd si allei con i 5 stelle, Zingaretti, fratello di Luca, il noto attore che interpreta il Commissario Montalbano, ha risposto con un secco "no". "Costruiremo una nuova alleanza di centrosinistra guidata da forze civiche moderate. Non è immaginabile un'alleanza con il M5s", ha messo in chiaro.

Continua a leggere l'articolo del Pais

 

Salvini, il ministro dell'Interno che non mette piede al Viminale

Madrid, 15 mag - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, è perennemente impegnato in eventi, comizi, incontri e, secondo quanto si apprende, dall'inizio dell'anno, ha messo piede nel suo ufficio al Viminale al massimo 17 volte. Lo fa notare il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", aggiungendo che è sufficiente dare uno sguardo ai suoi social network per rendersi conto che Salvini trascorre la maggior parte del suo tempo in giro per la Penisola. "La Repubblica", in particolare, ha calcolato che negli ultimi quattro mesi e mezzo, il vicepresidente del Consiglio si sia assentato dal ministero che dirige 95 volte ma abbia partecipato ad almeno 211 comizi elettorali o riunioni non istituzionali.

Continua a leggere l'articolo della Vanguardia

 

La "cospirazione di estrema destra" di Bannon da Trisulti a tutta l'Europa

 

Londra, 15 mag - (Agenzia Nova) - Il quotidiano britannico "The Independent" dedica oggi un approfondimento alla "Accademia per l'Occidente giudaico-cristiano" promossa presso la certosa di Trisulti a Collepardo, in provincia di Frosinone, da Steve Bannon, ideologo della destra statunitense e già consigliere del presidente degli Usa, Donald Trump. Diverse proteste accompagnano la "scuola dei gladiatori" della destra tradizionalista ideata da Bannon. Per lo "Independent", il progetto è "tutt'altro che una cospirazione tramata nell'ombra", dati gli evidenti legami che il movimento di Bannon sta tessendo alla luce del sole con le correnti tradizionaliste della Curia vaticana e con tutti i partiti di destra che in Europa "alimentano l'avanzata del moderno fascismo, particolarmente in vista delle elezioni europee". Per "The Independent", il nazionalismo della destra europea impedirà la formazione di un fronte unito "veramente capace di riportare l'Europa al suo oscuro passato", come vorrebbe Bannon.

Continua a leggere l'articolo dell'Independent

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi