cerca

Le riforme del governo hanno paralizzato l'economia

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese

1 Aprile 2019 alle 09:04

Le riforme del governo hanno paralizzato l'economia

Foto LaPresse

Economia paralizzata nonostante le riforme del governo populista

Madrid, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Diverse organizzazioni e istituzioni nazionali e internazionali, fra cui Confindustria, l'associazione degli imprenditori italiani, stimano che nel 2019 il Pil dell'Italia non crescerà oltre lo 0,1 per cento, una percentuale anni luce lontana da quell'1,5 per cento con cui il governo di Giuseppe Conte si è presentato a Bruxelles lo scorso anno per trattare la legge di stabilità. Lo scrive oggi il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", in un articolo di commento in cui afferma che le riforme del governo populista, formato dalla coalizione di Lega e Movimento 5 Stelle (M5S), non sono riuscite a rilanciare l'Italia, al momento in stallo con un'economia paralizzata.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Tria prevede crescita zero per effetto rallentamento della Germania

New York, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, ha avvertito che l'Italia non dispone di margini per ulteriori misure fiscali espansive, dal momento che il rallentamento economico della Germania comporterà per il paese una crescita prossima allo zero nel corso del 2019. "L'Italia è cresciuta un punto percentuale in meno dei suoi pari europei nel corso degli ultimi dieci anni, e con la crescita della Germania allo 0,7-0,8 per cento, la nostra crescita sarà prossima allo zero", ha dichiarato Tria nella giornata di ieri, 31 marzo.

Leggi l’articolo di Bloomberg

Di Maio, Congresso mondiale famiglie è “raduno di fanatici”

Monaco di Baviera, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - La 13ma riunione del World Congress of families (Congresso mondiale delle famiglie), tenuta a Verona dal 29 al 31 marzo scorso, è stata un “raduno di fanatici, di frustrati di destra uniti da un pensiero medioevale”. In questo modo, riferisce il quotidiano tedesco “Sueddeutsche Zeitung”, il vicepresidente del Consiglio e capo politico del Movimento 5 Stelle (M5S), Luigi Di Maio, ha definito l'evento di Verona, cui ha preso parte anche il suo alleato di governo, il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini. Per la “Sueddeutsche Zeitung”, con le sue parole sul Congresso mondiale delle famiglie, Di Maio ha inteso “allontanare ideologicamente il proprio partito dalla Lega in vista delle elezioni europee” di maggio prossimo. Inoltre, le affermazioni di Di Maio si inseriscono nel contrasto latente nella maggioranza, con l'alleanza tra Lega e M5S ormai “al crocevia”.

Leggi l’articolo della Sueddeutsche Zeitung

Salvini difende la famiglia tradizionale fra critiche e proteste

Madrid, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Il vice presidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha difeso la famiglia tradizionale dal palco della XIII edizione del Congresso mondiale delle famiglie, l'evento celebrato lo scorso fine settimana a Verona fra forti critiche e proteste per la sua agenda anti-abortista, anti-femminista e anti-Lgbt. Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", aggiungendo che il leader della Lega si è difeso dalle polemiche sostenendo che "le femministe parlano dei diritti delle donne e fanno finta di non vedere quale sia il vero pericolo, che non è questo congresso, ma l'estremismo islamico per cui le donne valgono meno dello zero". La manifestazione è stata ampiamente criticata per il suo carattere ultraconservatore anche da diversi partiti politici, fra cui il Movimento 5 Stelle (M5S), alleato della Lega nel governo di coalizione.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Berlusconi, a europee lotterò per una "Europa unita"

Londra, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Silvio Berlusconi ha dichiarato che si candiderà alle elezioni europee di maggio prossimo perché intende lottare per un'Europa più unita, secondo la visione dei suoi padri fondatori. Lp scrive il quotidiano britannico "The Independent", riferendo quanto ha detto affermato l'ex Cavaliere nel corso della conferenza con cui il suo partito, Forza Italia (FI), ha avviato la campagna elettorale per le europee, tenuta a Roma il 30 marzo scorso. Negli ultimi anni, la popolarità di FI è crollata, perché gli elettori di destra hanno preferito il messaggio anti-immigrazione ed euroscettico della Lega.

Leggi l’articolo del Independent

Papa Francesco su Wcf Verona, “sostenza corretta, metodo sbagliato”

Berlino, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - La 13ma riunione del World Congress of families (Wcf o Congresso mondiale delle famiglie), tenuta a Verona dal 29 al 31 marzo scorso, è stata “corretta nella sostanza, ma è il metodo a essere sbagliato”. È quanto affermato da Papa Francesco durante una conferenza stampa sul volo che, il 30 marzo scorso, lo ha portato in visita a Rabat in Marocco, dove il Pontefice si è trattenuto in visita fino alla giornata di ieri, 31 marzo. In questo modo, riferisce il quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, il Papa ha ribadito la posizione già espressa dal segretario di Stato della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin. A sua volta, il vescovo di Verona, Giuseppe Zenti, che ha rappresentato il Vaticano al Wcf, ha “messo in guardia dal troppo zelo nella battaglia per la civiltà” condotta dal Congresso mondiale delle famiglie a favore della “famiglia naturale, contro l'aborto e l'omosessualità”. “I tempi delle crociate sono finiti”, ha affermato il prelato.

Leggi l’articolo della Frankfurter Allgemeine Zeitung

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Francia-Italia: tormento degli intellettuali parigini dopo la confessione di Battisti

Londra, 1 apr 08:31 - (Agenzia Nova) - Un angoscioso e tormentato dibattito si è aperto tra gli intellettuali francesi di sinistra dopo che il terrorista Cesare Battisti ha ammesso di aver compiuto i quattro omicidi per i quali in Italia era stato condannato all'ergastolo. Lo scrive oggi il quotidiano britannico "The Times". Evaso da un carcere in Italia nel 1981, Battisti si era rifugiato a Parigi, dove ha vissuto per 14 anni senza nascondersi e venendo accolto dagli intellettuali, convinti che fosse un "combattente della libertà perseguitato" dalla giustizia italiana.

Leggi l’articolo del Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi