cerca

Così la manovra inguaia Salvini al nord

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Times, Mundo, Independent, Bloomberg Business Week

10 Dicembre 2018 alle 09:28

Così la manovra inguaia Salvini al nord

Foto LaPresse

Matteo Salvini sotto attacco nelle sue roccheforti a causa della Legge di bilancio

Londra, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - Il vice premier italiano Matteo Salvini è sotto attacco nelle stesse roccheforti del suo partito: lo riporta il quotidiano britannico "The Times" in un'analisi della situazione politica della Penisola pubblicato oggi lunedì 10 dicembre. Sul giornale londinese gli autori dell'articolo Giselda Vagnoni e Riccardo Bastianello, entrambi giornalisti della redazione italiana dell'agenzia di stampa internazionale "Reuters", scrivono che tra gli industriali ed i ceti produttivi del Nord stanno crescendo dissenso e scontento nei confronti del governo formato dalla Lega di Salvini e dal Movimento 5 stelle: il loro mutato atteggiamento, commentano, sta aggiungendo ulteriore pressione sulla coalizione populista perché cambi la natura stessa della Legge di stabilità per il 2019.

Leggi l’articolo del Times

Salvini ricorre alla piazza per sfidare l’Unione europea

Madrid, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - Le manifestazioni in strada, solitamente, vengono convocate per esprimere disaccordo nei confronti di un governo. Tuttavia, esistono eccezioni che confermano la regola. Sabato mattina, Matteo Salvini, leader della Lega, ha riunito a Piazza del Popolo, nel centro di Roma, circa 80 mila militanti, secondo le stime della formazione di destra. La notizia è stata rilanciata da tutti i principali quotidiani spagnoli. "Cercheremo di fare tutto il possibile per rendere grande l'Italia", ha dichiarato Salvini di fronte alla folla, utilizzando uno slogan che ricorda molto il motto del presidente statunitense Donald Trump: “make America great again”. “Migliaia di persone vogliono ragionare in modo costruttivo sul futuro del Paese", ha riconosciuto il leader della Lega, sottolineando che "l'Italia sta risollevando la testa". Nel suo discorso, aperto dalle note di "Vinceró", dalla Turandot di Puccini, il vice presidente del Consiglio ha citato lo statista Alcide De Gasperi, Papa Giovanni Paolo II e Martin Luther King. “Questo governo manterrà tutti i suoi impegni e durerà cinque anni", ha assicurato, mettendo così a tacere le indiscrezioni secondo cui si starebbe riavvicinando a Silvio Berlusconi. "Non farò mai saltare un governo che funziona per gli italiani a causa di un sondaggio", ha messo in chiaro, in riferimento alle intenzioni di voto che lo danno in forte ascesa rispetto agli alleati di governo del 5 stelle. Ma è stato l’Europa il principale tema della manifestazione. "Chiedo il vostro sostegno per i negoziati con l'Unione europea, non come ministro dell’Interno, ma per conto dei 60 milioni di italiani che vogliono lasciare ai propri figli e nipoti un'Italia migliore. Con il vostro sostegno non avremo paura di niente o di nessuno”, ha detto Salvini. Con uno slancio populista, ha poi chiuso dichiarando: "Qualcuno ha tradito il sogno europeo, ma faremo di tutto per creare una nuova comunità basata sul rispetto, sul lavoro, sulla crescita e sull'uguaglianza. L'Europa dello spread, delle finanze e degli zero virgola è un'Europa destinata a fallire".

Leggi l’articolo del Mundo

Dopo il via libera della Camera, il bilancio passa al vaglio del Senato

Madrid, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - La Camera dei deputati ha approvato il progetto di bilancio per il 2019 che passa ora al vaglio del Senato dove, con ogni probabilità, subirà modifiche sulla base dei negoziati che il governo gialloverde ha tenuto e tiene con Bruxelles. Lo riferisce il quotidiano spagnolo “La Vanguardia”, precisando che Monte Citorio ha dato il via libera al testo con 312 voti favorevoli e 146 contrari. “Stiamo studiando tutte le opzioni, stiamo vedendo gli spazi finanziari e facendo le stime dettagliate", ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, a chi gli ha chiesto se il governo sia al lavoro per presentare un nuovo progetto alla Commissione europea. Tria si è poi detto fiducioso in merito alla possibilità che il governo raggiunga un accordo con Bruxelles per evitare la procedura di infrazione ma ha sottolineato che per scongiurare le sanzioni, sarà necessario ridurre il rapporto deficit/Pil. "Un accordo è possibile, dipende da ciò che viene deciso da una parte e dall'altra", ha dichiarato il responsabile del tesoro, senza entrare nei dettagli.

Leggi l’articolo della Vanguardia

Facebook, multa 10 milioni di euro da Agcom per uso improprio dati utenti

Berlino, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - L'Autorità garante per le comunicazioni (Agcom) ha irrogato una multa da 10 milioni di euro al social network Facebook “per uso improprio a fini commerciali dei dati dei propri utenti”. È quanto si legge sul sito informativo tedesco “t-online.com”. In particolare, l'Agcom ha accertato che Facebook induce ingannevolmente gli utenti a registrarsi senza informarli in maniera immediata e adeguata all'attivazione del profilo, dell’attività di raccolta con intento commerciale dei dati da loro forniti. 

Leggi l’articolo del T-Online.de

Ferraro tratta l'acquisto di Arnott's Biscuits

New York, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - Ferrero Spa è in trattativa con Campbell Soup Co per l'acquisto di Arnott Biscuits. Lo riferisce la stampa Usa, che cita il "Sole 24 Ore". Il valore dell'affare potrebbe ammontare a 1,4 miliardi di dollari; Ferrero avrebbe deciso di avvalersi della consulenza di Rotschild.

Leggi l’articolo del Bloomberg Business Week

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

I richiami dell’antipolitica

Madrid, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - Cosa succede in Francia, dove una protesta come quella dei gilet gialli è degenerata in un movimento violento capace di mettere sotto scacco il governo? Secondo le riflessioni dello storico italiano Enzo Traverso, ciò che si vede oggi a Parigi ha molto a che fare con l’esplosione e lo sfruttamento di un malessere che non trova canali di espressione nelle vecchie strutture della politica istituzionale e che può facilmente finire nelle grinfie dell'antipolitica. Questo disagio – si legge in un articolo di commento del quotidiano spagnolo “El Pais” – a volte si traduce in violenza di strada, come quella registrata a Parigi, o qualche anno fa a Londra, altre volte, invece, si traduce in un voto di protesta a sostegno dei partiti antisistema, come accaduto invece in Italia.

Leggi l’articolo del Pais

Brexit: secondo Romano Prodi l'Ue riaprirà il negoziato con Theresa May se il piano sarà bocciato dal Parlamento

Londra, 10 dic 08:28 - (Agenzia Nova) - Secondo l'ex presidente della Commissione europea Romano Prodi, l'Ue dovrebbe essere pronta a rinegoziare l'accordo sulla Brexit raggiunto con la premier britannica Theresa May, se questo dovesse essere bocciato dal Parlamento nel cruciale voto in calendario domani martedì 11 dicembre: lo scrive il quotidiano "The Independent", riferendo l'opinione dell'autorevole uomo politico italiano che va in direzione contraria a quanto più volte affermato dal suo successore a Bruxelles, il lussemburghese Jean-Claude Juncker. L'accordo May-Juncker sulla Brexit è largamente inviso alla maggioranza dei deputati alla Camera dei Comuni, che domani potrebbe affossarlo innescando per la Gran Bretagna una crisi politica senza precedenti: tra le possibili conseguenze, c'è anche la concreta eventualità che il 29 marzo 2019 il paese esca dall'Unione Europea senza alcun accordo sui rapporti diplomatici, economici e commerciali tra il Regno Unito ed il resto d'Europa; e questo, secondo l'opinione di Prodi raccolta dal quotidiano euro-entusiasta londinese, sarebbe un rischio che l'Ue deve evitare a tutti i costi, inclusa quindi la disponibilità a riaprire le trattative sulla Brexit.

Leggi l’articolo dell’Independent

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi