cerca

Così si sono appianate le tensioni tra Conte e Macron

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di The Times,  Figaro, Handelsblatt, Frankfurter Allgemeine Zeitung, The Guardian, Financial Times.
 

15 Giugno 2018 alle 10:26

Macron e Conte

Foto LaPresse

Italia-Francia: Conte e Macron appianano le tensioni


Berlino, 15 giu - (Agenzia Nova) - Lo scontro tra Italia e Francia sulla politica dei rifugiati si è in parte ricomposto. Il presidente francese Emmanuel Macron ha telefonato al primo ministro Giuseppe Conte, spiegando di non aver voluto insultare l’Italia o la popolazione italiana con i suoi commenti sul rifiuto di Roma di far attraccare la nave Aquarius ai porti della Penisola. Al termine della conversazione, i due leader politici hanno confermato l'adesione dei due paesi alle norme umanitarie. “La conversazione è stata calorosa”, ha detto il segretario di Stato europeo Nathalie Loiseau alla stazione radio “Europa 1”. È stato pertanto confermato l’incontro tra i due a Parigi in programma per oggi. “La migrazione è una sfida europea che richiede soluzioni europee”, ha dichiarato il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Né l’Italia, né Malta o la Spagna ne hanno la responsabilità esclusiva. Nel frattempo il viaggio dell’Aquarius verso la Spagna è reso particolarmente difficile dalle onde, alte fino a 4 metri. A bordo ci sono ancora 106 migranti. Gli altri sono stati trasbordati su due navi della Marina italiana, dirette anch’esse a Valencia. “Come sempre, esamineremo ogni caso individualmente”, ha detto i il ministro dell’Interno spagnolo Fernando Grande-Marlaska. Se i migranti chiederanno asilo verrà esaminato se soddisfano i requisiti legali o se si dovrà avviare un processo di espulsione. 
 
Continua a leggere l'articolo di Handelsblatt

 


Immigrazione: la Francia considera il confine con l’Italia una zona strategica e vuole continuare la cooperazione con Roma


Parigi, 15 giu - (Agenzia Nova) - La frontiera franco-italiana è considerata da Parigi una zona “strategica” per continuare gli arresti e i respingimenti di migranti. Lo scrive “Le Figaro”, sottolineando che per questo motivo la Francia reputa “indispensabile” la cooperazione con l’Italia. Almeno 13mila migranti sono stati arrestati dall’inizio dell’anno al confine con l'Italia, con una media compresa tra i 70 e gli 80 al giorno, contro i 150 dello scorso anno. Il quotidiano raccoglie testimonianze di poliziotti e rappresentanti delle istituzioni presenti al confine, tutti concordi nel voler continuare a collaborare con l’Italia per evitare che si crei una nuova “Giungla”, termine utilizzato per indicare l’accampamento abusivo che si era formato a Calais, nel nord della Francia, e smantellato nell’ottobre del 2016.
 
Continua a leggere l'articolo di Figaro

 


Francia, la polizia falsifica i documenti dei migranti minorenni per poterli rimandare in Italia


Londra, 15 giu - (Agenzia Nova) - I poliziotti francesi comunemente rinchiudono i migranti minorenni che cercano di entrare in Francia provenienti dall'Italia, negano loro cibo, acqua e coperte, tagliano loro le suole dalle scarpe per impedirgli di scappare e falsificano i loro documenti per poterli rimandare in territorio italiano: lo denuncia oggi venerdì 15 giugno il quotidiano britannico "The Times", riportando il contenuto di un rapporto che l'organizzazione umanitaria internazionale Oxfam ha pubblicato ieri giovedì 14. Il rapporto di Oxfam, commenta il corrispondente da Roma del giornale inglese Tom Kington, fornisce munizioni al presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, che oggi incontrerà a Parigi il presidente francese Emmanuel Macron per discutere del rifiuto opposto dal governo di Roma di concedere l'accesso ai suoi porti alla nave "Aquarius" dell'organizzazione non-governativa francese Sos Méditerranée ed ai 629 miranti che aveva raccolto al largo delle coste della Libia; la vicenda ha innescato una disputa diplomatica che ha raggiunto livelli di altissima tensione prima che Roma e Parigi decidessero di porre la sordina per non cancellare l'incontro bilaterale di oggi. 
 
Continua a leggere l'articolo di The Times
 
Continua a leggere l'articolo di The Guardian

Continua a leggere l'articolo di Financial Times

 


Mediterraneo: un’altra nave attende di sbarcare migranti in Italia


Berlino, 15 giu - (Agenzia Nova) - Dopo il rifiuto d’attracco nei porti italiani imposto alla nave Aquarius, altri migranti si trovano bloccati nel Mediterraneo. La nave statunitense “Trenton” ha a bordo più di 40 sopravvissuti a un naufragio, attende di ricevere 'autorizzazione all'attracco al porto di Augusta. Una portavoce della Marina degli Stati Uniti ha dichiarato che discussioni sono attualmente in corso con i “partner internazionali” su come procedere.Il portavoce dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), Flavio Di Giacomo, ha criticato questo stato di limbo. “Questa situazione deve essere risolta. I sopravvissuti agli incidenti navali sono estremamente vulnerabili, traumatizzati e hanno bisogno di aiuto immediato. Aspettare troppo a lungo non è un’opzione”, ha dichiarato. Nel frattempo la situazione della Aquarius si è fatta difficile. “Molte persone a bordo sono malate e molto sfinite”, ha dichiarato all’agenzia tedesca “Dpa” Aloys Vimard, direttore del progetto di Medici senza frontiere a bordo della nave franco-tedesca. Oltre alla nave dell’organizzazione di soccorso SOS Mediterranee, due navi italiane della Guardia costiera e della Marina sono in viaggio verso la Spagna per garantire la sicurezza della traversata. 

Continua a leggere l'articolo di Frankfurter Allgemeine Zeitung
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi