cerca

L'assurda trovata cinese dell'aria in scatola

16 Aprile 2014 alle 00:00

Se l'alto tasso di inquinamento atmosferico a Pechino e in tutte le province del nord della Cina è questione risaputa, così come lo scarso interesse dell'amministrazione pubblica per l'argomento, la soluzione che ha preso piede nelle grandi città cinesi è la creazioni di stazioni d'aria pulita. Il principio è lo stesso delle pompe di benzina. Lungo le strade si stanno moltiplicando queste nuove attività, spacci di ossigeno a cielo aperto. L'aria fresca è contenuta in scatole, bottiglie, o sacche e proviene dalla montagna di Laojun, in provincia di Henan nella contea di Luanchuan.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi