cerca

Kosovo, i funerali delle vittime della guerra del '98-'99

26 Marzo 2014 alle 00:00

A Suva Reka, in Kosovo, si sono tenuti i funerali di 46 civili di nazionalità albanese uccisi durante la guerra del 1998-1999. A 15 anni dalla loro morte, i resti delle vittime sono stati restituiti alle rispettive famiglie solo lunedì. Il massacro fu perpetrato dalle forze serbe nel '99, appena qualche giorno dopo i bombardamenti della NATO nell'area occidentale della Serbia, condotti per porre fine agli attacchi contro i separatisti albanesi. Per nascondere l'eccidio, i serbi tumularono alcuni corpi in una base aerea di Belgrado mentre altri furono gettati in fosse comuni in Kosovo. Il massacro di Suva Reka fu uno dei più efferati della guerra del 1998-1999, oggetto di indagini anche durante il processo del tribunale della Nazioni Unite sui crimini commessi durante il conflitto. Il Kosovo, che ha dichiarato la propria indipendenza nel 2008, sta conducendo un lento avvicinamento diplomatico con la Serbia e la restituzione dei corpi delle vittime di Suva Reka rientra appunto nei negoziati tra i due paesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi