cerca

In Taiwan i manifestanti anti-Cina occupano il Parlamento

19 Marzo 2014 alle 00:00

Centinaia di attivisti occupano, per la prima volta nella storia, il parlamento taiwanese in segno di protesta contro l'accordo commerciale con la Cina che il governo si appresta a far entrare in vigore.

I problemi a Taipei erano iniziati lunedì quando il Partito Nazionalista, che guida il governo, aveva annunciato l'approvazione in commissione (prima delle tre fasi di ratifica richieste dalla legge), dell’apertura di ottanta attività del settore terziario cinese nelle aziende taiwanesi, oltre all'autorizzazione di investimenti cinesi in 64 settori dell’economia nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi