cerca

Cosa passa per la testa delle inglesi

20 Giugno 2013 alle 00:00

Si chiama Royal Ascot ed è l'evento sportivo inglese meno sportivo che ci sia. Si tratta del torneo ippico presieduto dalla regina in persona che ha più di 250 anni di storia e che, al di là della competizione equestre, rappresenta una delle occasioni più ghiotte per le ladies britanniche di fare sfoggio di look bizzarri ed eccentrici. Dalla testa ai piedi, partendo dalla testa, come d'altronde ci hanno da sempre abituato le dame d'oltremanica. Per avere accesso al torneo di cui si parlerà per giorni nei salotti buoni della Londra che conta, il dress code è rigorosissimo: gonne poco sopra il ginocchio e abiti lunghi. Must have: il cappello. Di ogni tipo, grandezza e colore... purché abbia un'altezza minima di 10 centimetri. I risultati li potete ammirare scorrendo queste immagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi