cerca

Il missile della discordia

12 Dicembre 2012 alle 00:00

Alla vigilia del primo anniversario della morte del 'caro leader', Kim Jong-il e Incurante degli avvertimenti, Pyongyang sfida la comunità internazionale. Il regime ha lanciato per la prima volta, a quanto pare, con successo- un missile balistico a lungo raggio che ha portato in orbita un satellite per l'osservazione terrestre; di fatto il lancio e' una nuova tappa nello sviluppo di missili intercontinentali in grado di portare testate nucleari. Il lancio, ampiamente annunciato nelle scorse settimane ed atteso tra il 10 e il 22 dicembre, e' avvenuto alle 09:49 ora locale (in piena notte italiana), nella base di Sohae, nella parte nordoccidentale del Paese: il razzo vettore e' volato sopra l'isola giapponese di Okinawa ed e' poi caduto in parte al largo della penisola coreana, in parte nelle acque dell'oceano al largo delle Filippine. Nella gallery alcune immagini della propaganda messa in atto dal regime, le proteste in Corea del sud e le contromisure allestite dal Giappone nel tentativo di intercettare il missile. Domani sul Foglio troverete un inserto con un’analisi e un racconto delle tappe che hanno portato alla scelta di Pyongyang.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi