cerca

Napolitano in Giordania

2 Aprile 2012 alle 00:00

"L'Italia e l'Unione Europea confidano nel ruolo che la Giordania può svolgere nella regione e per il processo di pace in Medioriente". Con queste parole il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha dato il via ai colloqui con il re di Giordania Abdallah II. Il capo dello stato è stato ricevuto dal sovrano ascemita con una cerimonia ufficiale svoltasi al Palazzo reale di Amman nel primo atto della sua visita in Giordania. Re Abdallah e Napolitano si sono intrattenuti per circa venti minuti in un colloquio faccia a faccia, allargandolo poi alle delegazioni. Della delegazione italiana fa parte anche il ministro degli Esteri, Giulio Terzi di Sant'Agata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi